Anagni | Ferentino. Sgomento e costernazione per la morte della piccola Asia. Sta meglio la sorellina minore. È grave ma non in pericolo di vita la baby-sitter

Nola FerramentaNola Ferramenta

ANAGNI | FERENTINO – Si chiama Asia Pizzutelli la bimba di 9 anni di Anagni che ha perso la vita nell’incidente stradale verificatosi ieri, 24 Novembre, sulla Via Casilina in Località “Ponte Grande” nel Comune di Ferentino [qui l’articolo •>].

Oltre al nome della giovanissima vittima, è stato anche confermato che a bordo della Peugeot 206, condotta dalla baby-sitter, si trovava anche la sorellina minore di Asia, di 5 anni, che dopo l’incidente è stata ricoverata presso l’Ospedale di Alatri dove non è in pericolo di vita.
Sono più gravi le condizioni della baby-sitter 29enne che è stata elitrasportata presso l’Ospedale San Giovanni di Roma, ma fortunatamente anche lei non sembra essere in pericolo di vita.

Mentre proseguono gli accertamenti da parte dei militari della Stazione Carabinieri di Ferentino, apprendiamo che, com’era prevedibile, il conducente della Mercedes – un 66enne di Anagni – risulta indagato, al momento come atto dovuto, per omicidio stradale.

Costernazione e sgomento hanno invaso la comunità di Anagni, dove Asia frequentava la scuola elementare, e dove i genitori della bimba, Serena e Marco, sono molto conosciuti anche perché titolari di un bar nei pressi del casello autostradale.

Al dolore della famiglia si sono uniti parenti, amici, conoscenti e tantissime persone che sui social hanno voluto esprimere la loro vicinanza in questo momento di dolore assoluto, come può essere l’innaturale e prematura perdita di una figlia.
A loro si uniscono anche la Redazione e la Direzione di Cronache Cittadine.

«Di fronte a tragedie come quella che ha colpito la famiglia Pizzutelli/Valeri – ha affermato il sindaco di Anagni, Daniele Natalia – è difficile, anzi impossibile, rimanere nel ruolo istituzionale. Prevale l’uomo, lo sconforto, il dolore per un fatto così difficile da accettare perché assurdo, innaturale e ingiusto. Agli amici Serena e Marco e a tutti i familiari, pur consapevole che non ci sono parole adatte, giunga la mia personale vicinanza e di tutta l’amministrazione che si stringe in silenzioso affetto».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top