Colleferro. “Giornata contro la violenza sulle donne”. L’Amministrazione comunale dal “Filo di Arianna” alla panchina rossa…

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’Amministrazione Comunale relativo alla “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

«Non è facile parlare della violenza alle donne, anche oggi che è la data simbolo, 25 Novembre, iniziamo la giornata con la drammatica notizia dell’omicidio di due donne avvenuti nella notte. Per quanto molto si faccia, non è mai abbastanza.

Il tema è culturale, di una cultura del possesso, della negazione, della morbosità, del fallimento di se stessi proiettato sulle donne, considerate responsabili e quindi da condannare.
Per quanto in tanti e in molte associazioni si impegnino costantemente per aiutare le donne e per aiutare il Paese Italia in una crescita culturale e in un’assunzione di responsabilità, troppo ancora permangono sottofondi educativi e negazioni delle evidenze.

Sembra una battaglia di poche, ma è una battaglia di tutti.
Stereotipi, battute, volgarità e fino nel profondo della violenza psicologica, sessuale e poi la morte: questo dobbiamo contrastare. Denunciare, aiutare, proteggere, educare e rendere libere le donne.
L’impegno del Comune di Colleferro è costante, dopo una breve interruzione a causa del Covid, riprenderà in presenza l’attività del Filo di Arianna, centro di ascolto per il contrasto alla violenza di genere, in un nuovo ufficio.

L’emergenza epidemiologia ha acuito ulteriormente questo dramma, non possiamo continuare a piangere le morti, troppo spesso annunciate. Per questo ci uniamo alla richiesta delle associazioni per lo stanziamento a livello nazionale di maggiori fondi per le case di accoglienza, per sostenere le donne nei loro nuovi percorsi di vita e per implementare all’interno delle scuole, luoghi fondamentali, l’educazione ai sentimenti e alla libertà.

Noi come Colleferro ci siamo e per rendere ancora più visibile l’impegno, abbiamo in agenda a gennaio, alla ripresa delle scuole, l’istallazione di una panchina rossa.
Una panchina rossa che per la nostra comunità ha un significato molto importante perché è stata realizzata dagli studenti dell’Istituto professionale “Paolo Parodi Delfino”, Ipia di Colleferro – IIs Gramsci Valmontone, terza, quarta e quinta A parte elettrica e terza, quarta e quinta B parte meccanica.

Un ringraziamento particolare ai ragazzi per la loro sensibilità e il loro impegno e alle presidi, prima la dott.ssa Fiaschetti e oggi la Dott.ssa Benedetti e all’ideatore del progetto prof. Salvatore Panetta, Vice Preside Vicario».

L’Assessore ai Servizi Sociali Diana Stanzani
Il Sindaco Pierluigi Sanna

 

Potrebbero interessarti anche...

Top