Segni. “Un’estate per ritrovarsi”. Appuntamenti culturali e non solo nel fitto programma di Agosto proposto dall’Amministrazione comunale

Nola FerramentaNola Ferramenta

SEGNI – Il Sindaco della città Lepina in una nota inviata in redazione illustra all’intera cittadinanza, e a tutti coloro che volessero partecipare, il vasto programma non solo culturale del Comune di Segni per questa estate 2021.

“Nonostante il Covid abbia imposto ritardi nelle decisioni, cambi di location e anche l’annullamento di alcuni eventi non rispondenti alle necessarie misure di contenimento a contrasto del virus, Segni ha il suo calendario di eventi estivi, realizzato dall’Amministrazione comunale, con il supporto di associazioni e operatori culturali del territorio, che hanno il comune desiderio di garantire opportunità di intrattenimento alla cittadinanza e ai turisti.

Un calendario composto da quindici eventi di carattere culturale e ricreativo, che avrà inizio il prossimo 5 di Agosto e ci accompagnerà fino alla fine del mese.

“Un’estate per ritrovarsi” è il titolo del programma promosso dal Comune di Segni, nel quale la prima protagonista sarà la musica con le “Quattro Stagioni” di Vivaldi, il festival della canzone d’autore promosso dall’Arci locale, seguiranno i concerti dei Cugini di Campagna, dei Fantatic Fly e di David Colaiacomo.
Musica e danza ci accompagneranno in due eventi: la serata rinascimentale e il festival del folklore, nel quale quest’anno, la nostra città, ospiterà quattro gruppi, di cui due nazionali e due internazionali.
Ci sarà una serata all’insegna della comicità, poi quella con Martufello e il suo spettacolo “Dippiù nin zó”.
Non mancheranno gli eventi consolidati nel corso degli anni come il “Giardino delle favole” promosso dall’associazione Amici della Biblioteca e la “festa del donatore” a cura dell’Avis locale.

A conclusione del programma ci sarà la presentazione di due libri: “L’opera dei Pupi” di Antonio Scarsella e “Michelangelo Caravaggio Pittore” di Giancarlo Loffarelli, due autori del nostro territorio, i Monti Lepini.

Non possiamo però non tenere conto della sicurezza, da garantire prioritariamente insieme alla tutela della salute pubblica, per poter vivere un’estate tranquilla.
Per questo, complice il clima di grande incertezza a livello nazionale per quanto riguarda il settore degli eventi e degli spettacoli, nel pieno rispetto della nuova normativa antiCovid, sarà garantita una risposta concreta alla grande voglia di divertimento che ognuno di noi sente, ma anche un sostegno per i nostri operatori economici e per il comparto dello spettacolo fortemente colpito dalla pandemia”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top