Roma. Tiburtino e Nomentano. Avevano rapinato un connazionale minacciandolo con il collo di una bottiglia rotta. Fermati dalla Polizia due egiziani di 23 e 34 anni

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Avevano rapinato un connazionale e pensavano di averla fatta franca, invece gli investigatori del Commissariato Porta Pia, già sulle loro tracce anche per altri motivi, li hanno individuati e fermati con l’accusa di rapina aggravata.

Gli agenti del dr. Angelo Vitale stavano svolgendo un servizio dedicato alle rapine in strada, commesse negli ultimi tempi, nelle zone Tiburtino e Nomentano.
Tra le persone “attenzionate” vi erano anche due egiziani, entrambi già noti e dei quali erano presenti in commissariato le relative foto segnaletiche.
Avuto il “sentore” che nel “curriculum” dei due vi fosse anche una rapina commessa il 2 Luglio scorso, in territorio di competenza di un altro commissariato, gli investigatori sono risaliti alla vittima di quell’aggressione, la quale ha riconosciuto le foto segnaletiche dei due.

In particolare il 2 Luglio la vittima era stata avvicinata da un connazionale che gli aveva sottratto il telefonino e la catenina d’oro, il derubato tentava di difendersi ma l’aggressore, che aveva in mano una bottiglia, dopo averla rotta la brandiva minacciandolo, mentre il “compare” “consigliava” la vittima sull’opportunità di non reagire…

L’aggressore – 23enne con precedenti per stupefacenti e reati contro il patrimonio – è stato individuato e fermato dai poliziotti l’8 Luglio, in Via Filippo Meda angolo Via Monti Tiburtini, con ancora al seguito il telefonino rapinato al connazionale, e da quest’ultimo riconosciuto come proprio.

Il “compare” – 34enne con precedenti per “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina” – è stato fermato nella mattinata di oggi, 13 Luglio, mentre era in compagnia di un altro connazionale, di 24 anni, il quale, oltre a precedenti analoghi, era anche sottoposto al divieto di dimora nella Capitale, motivo per cui è stato denunciato.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top