• Senza categoria

Roma. “Oro rosso” nel tombino, 44enne rumeno e 48enne italiano arrestati dalla Polizia

Nola FerramentaNola Ferramenta

Roma, Via Prenestina - Il tombino in cui veniva custodito temporaneamente l’“oro rosso”

Roma, Via Prenestina – Il tombino in cui veniva custodito temporaneamente l’“oro rosso”

 

ROMA – Un 44enne rumeno, un 48enne italiano ed un altro complice, custodivano temporaneamente l’“oro rosso” rubato, in un tombino, ma sono stati scoperti ed arrestati dalla Polizia di Stato.

Molti cittadini romani avevano segnalato alla polizia che da diversi giorni alcune persone entravano e uscivano continuamente da un tombino sulla via Prenestina. La cosa ha allarmato gli agenti del commissariato “Porta Maggiore”, che hanno subito fatto dei servizi di appostamento in diverse ore della giornata per rendersi conto di cosa stesse accadendo.

Durante uno di questi servizi, tre persone a bordo di un’auto si sono fermate nei pressi del tombino, e due di loro, attraverso di questo, si sono infilate nella rete fognaria, mentre il terzo li aspettava in macchina.
I poliziotti sono intervenuti, sorprendendo i delinquenti mentre trasportavano un sacco pieno di fili di rame. Altri quattro sacchi sono stati trovati in un cunicolo vicino all’entrata del tombino.

Due le persone identificate e arrestate, un romeno di 44 anni e un italiano di 48, mentre il terzo è riuscito a fuggire facendo perdere le sue tracce all’interno dei tunnel della rete fognaria.
Da una prima ricostruzione dei fatti gli investigatori del commissariato hanno accertato che i criminali rubavano il rame e lo nascondevano nel tombino, lontano da occhi indiscreti. Quando avevano accumulato una certa quantità di “oro rosso”, tornavano e lo prelevavano.
Gli agenti stanno cercando di individuare il luogo da dove il materiale è stato rubato, mentre proseguono le ricerche dell’uomo fuggito.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top