Roma. Fine settimana di intensi controlli: 6 pusher finiti nella rete della Polizia di Stato

Nola FerramentaNola Ferramenta

Roma. Fine settimana di intensi controlli: 6 pusher finiti nella rete della Polizia di StatoROMA – Fine settimana di intensi controlli nelle zone dello spaccio: 6 pusher sono finiti nella rete della Polizia.
Venerdì sera, una pattuglia del Reparto Volanti ha fermato un uomo per un controllo in via Casetta Mattei e lo ha trovato in possesso di circa 250 grammi di cocaina e quasi 900 euro in contanti, oltre ad un bilancino di precisione nascosto nell’auto sulla quale stava viaggiando. In vicolo dei Falisci, a S. Lorenzo, gli agenti del Commissariato di zona hanno bloccato un altro spacciatore sorpreso in nel momento della cessione di una dose di marijuana al conducente di un’auto che lo aveva poco prima contattato.
In entrambi i casi i pusher sono stati arrestati in flagranza.
Si tratta rispettivamente di G.S.G., peruviano di 33 anni, e di A.A.A., cittadino somalo di 29 anni.

È invece della notte appena trascorsa l’arresto da parte degli uomini dei Commissariati Torpignattara e Prenestino di E.G., 24enne nigeriano, sorpreso a spacciare marijuana in via Pesaro e trovato in possesso di 90 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività illecita.

Ancora durante la notte tre pattuglie delle Volanti sono state impegnate in un’operazione che ha portato in manette due pusher che erano tenuti d’occhio già da tempo dalla Polizia.
Gli agenti hanno dapprima fermato in via della Pisana uno di loro, R.S. 22enne romano, mentre era a bordo della sua auto, trovandogli indosso alcune dosi di stupefacente ed un centinaio di euro in contanti. I poliziotti hanno poi proseguito il controllo all’interno di un palazzo dove l’uomo aveva in uso un appartamento e qui hanno trovato altro stupefacente, sia in casa che in uno sgabuzzino al piano terra. In particolare nello sgabuzzino era nascosta, all’interno di uno zaino, una cassetta di metallo contenente quasi mezzo kg di marijuana e circa 29 grammi di cocaina, un bilancino di precisione ed un taccuino con riportati nomi e cifre che gli investigatori presumano possano riguardare l’illecita attività e sul quale saranno effettuati più approfonditi accertamenti.
Al secondo complice dell’attività di spaccio sono poi arrivati controllando il cellulare del giovane. Gli agenti hanno così individuato anche C.M., 24enne romano, raggiunto nella sua abitazione e trovato in possesso proprio delle chiavi della cassetta contenente lo stupefacente rinvenuto poco prima.

Sono stati infine gli uomini del Commissariato Esposizione ad arrestare A.A., romano di 25 anni, al Laurentino 38 che in un garage, preso in affitto da un vicino, aveva allestito un laboratorio per il confezionamento dello stupefacente.
Gli agenti si sono dapprima presentati alla porta del suo appartamento e, solo dopo molta insistenza, sono riusciti a farsi aprire trovando il ragazzo intento a disfarsi di un piccolo quantitativo di marijuana nel wc.
Mentre, una volta entrati nel garage – laboratorio, hanno trovato 2 bilancini di precisione, 1 passino in legno, un rotolo di pellicola per alimenti, alcune buste sporche di droga e in totale circa 600 grammi di marijuana e 19 di hashish pronti per essere confezionati in singole dosi.
Anche per lui sono scattate le manette.