Roma. Deraglia la locomotiva di coda del Frecciarossa 9311 Torino-Napoli. Bloccata la linea. Nessun ferito. Sul luogo i Vigili del Fuoco

Nola FerramentaNola Ferramenta

[IN AGGIORNAMENTO] ROMA – Alle 14,25 di oggi, 3 Maggio, il locomotore di coda del Frecciarossa “Roma-Napoli” ha “sviato” fortunatamente senza ribaltarsi.

Siamo nel quadrante sud dell’infrastruttura ferroviaria che circonda la Capitale, tra le stazioni di Roma Prenestina e Roma Serenissima, nella galleria Serenissima.

Il Frecciarossa 9311 partito da Torino alle 8.50 era ripartito dalla stazione termini alle 13.59 e sarebbe dovuto arrivare a Napoli alle 15.03.

Mentre il treno entrava nella galleria Serenissima, secondo una prima ricostruzione dell’ispettore antincendio dei Vigili del Fuoco Pasquale Labate, «il treno è entrato in galleria senza problemi; poi, per motivi che andranno accertati, c’è stato probabilmente un ondeggiamento anomalo e il locomotore di coda è andato a sbattere contro l’ingresso della galleria della Serenissima».

L’immediato intervento proprio dei Vigili del Fuoco ha consentito di mettere in sicurezza tutti i passeggeri, ma sulla linea ferrata restano diversi detriti provocati dall’urto del treno con la galleria.
I soccorritori assicurano che non ci sono feriti.

La linea ferroviaria è stata ovviamente bloccata – e lo è tuttora – nell’area interessata dall’incidente, mentre gli altri treni vengono deviati su linee alternative (vedi in fondo all’articolo le variazioni del traffico ferroviario).
Sull’intero convoglio viaggiavano circa 230 passeggeri.
Mentre Trenitalia parla di “inconveniente tecnico sulla linea”, Rfi ha spiegato in una nota che sono “ancora da accertare” le cause dello “svio della locomotiva di coda” del treno…

Aggiornamento – ore 17:15

Il traffico è ancora sospeso sulla linea AV Roma – Napoli. I treni Alta Velocità percorrono itinerari alternativi.
I treni Regionali della relazione Roma – Sulmona – Pescara possono subire cancellazioni e limitazioni di percorso. Attivo il servizio sostitutivo con bus per la relazione Roma – Tivoli.

Ancora in corso l’intervento dei tecnici e dei Vigili del Fuoco. Inviati i mezzi di soccorso.

Treni Alta Velocità instradati sul percorso alternativo via Cassino con un maggior tempo di percorrenza fino a 90 minuti:

• FR 9587 Torino Porta Nuova (10:00) – Reggio Calabria Centrale (21:10)
• FR 9527 Milano Centrale (10:10) – Salerno (16:06)
• FR 9588 Reggio Calabria Centrale (10:11) – Torino Porta Nuova (21:00)
• FR 9413 Venezia Santa Lucia (10:26) – Napoli Centrale (15:48)
• FR 9535 Torino Porta Nuova (11:00) – Napoli Centrale (17:12)
• FR 8419 Venezia Santa Lucia (12:26) – Reggio Calabria Centrale (21:40)
• FR 9544 Salerno (12:50) – Milano Centrale (18:55)
• FR 9631 Milano Centrale (13:00) – Napoli Centrale (17:33)
• FR 9642 Napoli Centrale (13:30) – Torino Porta Nuova (19:10)
• FR 9320 Napoli Centrale (13:55) – Torino Porta Nuova (20:10)
• FR 9426 Napoli Centrale (14:10) – Venezia Santa Lucia (19:34)
• FR 9552 Salerno (14:45) – Torino Porta Nuova (22:00)
• FR 9648 Napoli Centrale (15:00) – Milano Centrale (19:24)
• FR 9652 Napoli Centrale (15:55) – Bergamo (21:43)
• FA 8862 Reggio Calabria Centrale (9:00) – Roma Termini (14:25)
• FA 8314 Lecce (11:15) – Roma Termini (16:55)
• FA 8867 Roma Termini (14:05) – Reggio Calabria Centrale (19:28)
• FA 8315 Roma Termini (15:05) – Lecce (20:29)
• FA 8317 Roma Termini (16:05) – Lecce (21:45)

Treni Alta Velocità instradati sul percorso alternativo via Formia con un maggior tempo di percorrenza fino a 90 minuti:

• FR 9623 Milano Centrale (10:58) – Mapoli Centrale (16:12)
• FR 9428 Napoli Centrale (15:10) – Venezia Santa Lucia (20:34)
• FR 9430 Napoli Centrale (16:09) – Udine (23:05)