Rocca di Papa. Esplosione in municipio. Il delegato del sindaco, Vincenzo Eleuteri, non ce l’ha fatta. Ora è tragedia

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

ROCCA DI PAPA – Il delegato del Sindaco ai servizi cimiteriali, Vincenzo Eleuteri, non ce l’ha fatta.

Lo annunciato in serata una nota della Asl Roma 2 – Centro Grandi Ustioni Sant’Eugenio: «Nella serata si è spento Vincenzo Eleuteri, 68 anni, delegato del sindaco del comune di Rocca di Papa. La permanenza prolungata a contatto con i gas tossici del fumo e le particelle solide dell’incendio avevano determinato un grave danno alle vie respiratorie. Le condizioni del sindaco di Rocca di Papa, Emanuele Crestini, rimangono gravi ma stabili mentre le altre due persone attualmente ricoverate: una sarà dimessa domattina mentre l’altra nella settimana».

Poco più tardi sulla pagina facebook dell’Amministrazione comunale veniva pubblicato un post con questo testo:
«ADDIO CARO VINCENZO
Si dà il triste annuncio che Vincenzo Eleuteri ci ha lasciato questa sera per l’aggravamento delle condizioni di salute, compromesse dai fumi respirati durante l’incendio e dalle ustioni riportate lunedì scorso, mentre si assicurava che tutti i dipendenti comunali fossero in salvo.
L’Amministrazione Comunale è vicina al dolore della famiglia e degli amici di Vincenzo, al quale sarà eternamente riconoscente per la sua umanità e il suo proficuo e disinteressato contributo alla gestione del Comune di Rocca di Papa.
Aggiornamenti riguardanti le esequie verranno forniti non appena stabiliti».

Vincenzo Eleuteri, 68 anni il prossimo 11 Luglio, ex dipendente Atac, sposato, delegato del sindaco ai servizi cimiteriali,rimasto gravemente ferito nell’esplosione, è la prima – e ci auguriamo l’ultima – vittima, della drammatica esplosione che intorno alle ore 11,30 di Lunedì 10 Giugno ha distrutto parte dell’edificio comunale [•>].
Insieme al Sindaco Emanuele Crestini, era stato l’ultimo ad abbandonare le mura del municipio dopo l’esplosione. Ed insieme al Sindaco era stato trasportato d’urgenza, in codice rosso, presso il Centro grandi Ustioni dell’Ospedale Sant’Eugenio di Roma con ustioni sul 44% del corpo.

Quella drammatica esplosione della quale si disse: «sfiorata la tragedia»…
Ora è tragedia.
Ora sale ulteriormente – se possibile – anche l’apprensione per le condizioni del Sindaco.
Il precedente bollettino del Sant’Eugenio che riferiva di un aggravamento delle condizioni di Vincenzo ed Emanuele ci era sembrato un triste presagio…
Che in serata ha avuto conferma.
Davvero non serve un’altra vittima per ricordare questa… tragedia.

L’ha chiamata così anche il Vicepresidente della Giunta regionale del Lazio Daniele Leodori.
«È una tragedia, un grande dolore. Una morte assurda che colpisce tutti.
Ci uniamo al dolore della famiglia, dei colleghi e di un’intera comunità scioccata da quello che è accaduto».
Medesimi toni e contenuti nelle parole del Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini: «A nome mio e del Consiglio regionale del Lazio, esprimo profondo cordoglio per la morte di Vincenzo Eleuteri, uno dei feriti nella tragica esplosione avvenuta a Rocca di Papa. Ci stringiamo alla famiglia e a un’intera comunità, e continuiamo a sperare perché migliori lo stato di salute degli altri feriti, in particolare per le condizioni complesse in cui versa il sindaco Emanuele Crestini». Domani il Consiglio regionale del Lazio ha disposto le bandiere a mezza asta in segno di lutto.
Anche la parlamentare europea e responsabile Sanità nel Lazio della Lega, Luisa Regimenti afferma: «Esprimo le mie condoglianze alla famiglia di Vincenzo Eleuteri, il delegato del sindaco di Rocca di Papa che nei giorni scorsi era rimasto coinvolto nell’esplosione avvenuta nella sede del palazzo comunale per una fuga di gas. È un grande dolore per l’intera comunità, alla quale mi stringo idealmente in un abbraccio commosso.
Così come rinnovo la mia vicinanza al primo cittadino Emanuele Crestini, ferito in modo grave in questa disgrazia inaccettabile e costantemente assistito, insieme agli altri feriti, dal personale dell’ospedale Sant’Eugenio, che si sta prodigando con grande impegno»
Ed ancora il Senatore Bruno Astorre:«Siamo scioccati da una tragedia che tocca tutti e in particolare chi conosceva Eleuteri. Siamo uniti alla famiglia e agli amici, alla comunità di Rocca di Papa. Preghiamo per le condizioni del sindaco e ci stringiamo all’angoscia dei familiari».
Solidarietà al fratello di Vincenzo, Aldo – ispettore della Polizia Locale di Rocca di Papa – è stata espressa dall’Associazione Polizia Locale Comandi del Lazio.

Ora si aggrava anche la posizione dei già iscritti nel registro degli indagati della Procura di Velletri e di coloro che eventualmente vi verranno iscritti.
Oltre al “disastro colposo”, ora non ci sono più le “lesioni gravi colpose”, od almeno non solo, ora si aggiunge l’omicidio colposo.

La Redazione e la Direzione di Cronachecittadine.it si uniscono al dolore dei familiari di Vincenzo e dell’intera comunità di Rocca di Papa.

R.I.P.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top