Protocollo d’Intesa tra Regione Lazio e Comune di Colleferro per migliorare la mobilità e le infrastrutture viarie nell’area Slim

Nola Ferramenta Natale 2019Nola Ferramenta Natale 2019

COLLEFERROLa Regione Lazio ed il Comune di Colleferro si sono impegnate a migliorare la mobilità e le infrastrutture viarie nell’area Slim di Località Piombinara.

Lo hanno fatto, per la Regione Lazio, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità Mauro Alessandri, e per il Comune di Colleferro il Sindaco Pierluigi Sanna, sottoscrivendo un apposito protocollo d’intesa.

La firma dell’accordo è avvenuta pubblicamente a mezzogiorno di ieri, 5 Agosto, presso l’Aula Consiliare del Comune di Colleferro.

A fare gli onori di casa è stato il Sindaco Pierluigi Sanna che ha salutato l’Assessore regionale Mauro Alessandri, il Vicesindaco Dina Stanzani, l’Assessore Umberto Zeppa, il Consigliere comunale Francesco Guadagno e l’Ing. Mauro Casinelli.
Ricordando per grandi linee ai giornalisti presenti i principi ispiratori dell’accordo, il Sindaco dopo aver comunicato che l’accordo è stato già approvato dalla Regione, ha dato la parola a Laura barbona del Settore Segreteria e Organi istituzionali del Comune, che ha dato lettura del testo del Protocollo d’Intesa (qui il testo •>).

Al termine della lettura del testo è intervenuto l’Ass. ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità Mauro Alessandri il quale ha subito evidenziato la scelta di sottoscrivere l’accordo a Colleferro per «dare la misura ulteriore di una vicinanza che è fatta anche di una disponibilità a recarsi nelle sedi istituzionali delle varie comunità del Lazio ed incentivare una logica che non sia quella della “chiamata in Regione”…
Questo Protocollo d’Intesa rappresenta un impegno politico ragguardevole rispetto alle nostre intenzioni che essenzialmente sono non solo di incoraggiamento alla crescita, allo sviluppo, al lavoro, all’implementazione delle infrastrutture per il Polo logistico, ma è anche di vicinanza e di dialogo rispetto a quelle che possono essere le naturali evoluzioni di un insediamento.
È un impegno politico comune sancito da due soggetti istituzionali teso a valutare insieme ogni opera ed azione di miglioramento e di potenziamento sia delle infrastrutture viarie che da una parte devono essere attrezzate per ospitare un importante insediamento logistico, dall’altra per far sì che lo stesso insediamento non comprometta dal punto di vista della viabilità tutto quello che continua a vivere a ridosso di quell’area…».

Di seguito in video l’intervento dell’Ass. Mauro Alessandri.

 

Il Sindaco Pierluigi Sanna ha esordito ricordando le radici produttive ed operaie della comunità colleferrina.
Per poi proseguire: «Ricordo le tante dismissioni industriali che hanno caratterizzato la vita della nostra città, il pensiero che oggi invece di dismettere, di chiudere, di picchettare le fabbriche, di annunciare licenziamenti, casse integrazioni ed altre cose di questo genere, ma al contrario si metta in campo tutto questo di cui abbiamo parlato per il Polo logistico, con una possibilità di occupazione nuova, è essenzialmente un pensiero positivo.
Il nostro compito è anche quello di scegliere un industria che non inquini perché abbiamo piena coscienza, noi che viviamo nell’ambito del Sito di Interesse Nazionale della Valle del Sacco, di essere stati la città che più di tutte ha dato occupazione a questo territorio, ma anche la città che più di tutte lo ha inquinato.
Pensare che oggi lo sviluppo dal punto di vista della caratteristica operaia della città passa per settori che non hanno ciminiere, è un concetto molto positivo.
La logistica sicuramente dal punto di vista ambientale e delle emissioni è il settore che oggi assicura maggiormente questa caratteristica peculiare, ci convince a continuare ad essere città operaia, città del lavoro senza essere più sottoposta al ricatto della salute e dell’inquinamento…».

Di seguito in video l’intervento del Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top