Ostia. Il tossicodipendente decide di smettere ma lo spacciatore non lo accetta e lo minaccia…

Nola FerramentaNola Ferramenta

Spaccio di droga
OSTIA
(RM) – La vittima, un 33enne romano deciso a disintossicarsi, già dai primi giorni di dicembre aveva smesso di acquistare lo stupefacente dal suo pusher abituale.
La decisione presa dall’uomo però non è andata giù allo spacciatore, il quale, abituato alla rendita settimanale, durante la notte di capodanno in una delle vie del centro di Ostia, si è messo alla ricerca del suo cliente per riportarlo sulla “retta via”.
Rintracciato l’ex cliente intento a scambiarsi gli auguri con alcuni amici, l’uomo D.F.P., romano di 40 anni, prima l’ha minacciato verbalmente e poi con un coltello chiedendogli 150 euro.
La vittima, impaurita, ha fissato così un appuntamento per il giorno successivo con il pusher però poi si è recato presso il Commissariato di zona per denunciare l’accaduto.
Ed è così che gli agenti del Commissariato di Lido di Roma, diretto dal dr. Antonio Franco, decisi a “pizzicare” sul fatto l’uomo, hanno organizzato un servizio di appostamento per il giorno successivo.
Insieme alla vittima si sono recati sul luogo dell’appuntamento e, nascosti, hanno atteso che i due si incontrassero.
Quando è avvenuto lo scambio delle banconote, debitamente contrassegnate, gli agenti hanno bloccato l’uomo che appena li ha visti ha gettato a terra i soldi.
Accompagnato negli uffici del Commissariato di Ostia, è stato arrestato per il reato di estorsione.
A casa dell’arrestato gli agenti del Commissariato hanno sequestrato numerosi coltelli.