L’Arte protagonista a Colleferro. Dal 30 Luglio al 10 Settembre in mostra le “Visioni” di Marco Polo Rivera

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Lo scorso 30 Luglio alle ore 18 è stata inaugurata presso lo studio di Architettura in Via Giacomo Leopardi, 21 a Colleferro una mostra personale dell’artista Marco Polo Rivera “Visioni”, con le sue interpretazioni pittoriche realistico-surrealiste dove l’uomo è messo al centro del pensiero con la sua anima, la sua carne, vizi e virtù.

La mostra – che resterà aperta al pubblico fino al 10 Settembre – è stata organizzata sull’onda del successo ottenuto il 3 Luglio nella medesima sede trasformatasi per l’occasione, in una splendida Galleria d’Arte per un evento tutto dedicato all’ “Arte Astratta Di Stratta E Surrealismo Onirico” che ha visto in esposizione opere dell’affermata pittrice Raffaella Manca con la sua “Artemorragica, di Roberta Briganti con le sue opere dai colori psichedelici, capaci di trasmettere vibrazioni poetiche ed energetiche, della piccola Giorgia Nitiffi che ha sorpreso tutti per la sua bravura e simpatia, di Bianca Coggi con i suoi quadri dove tema dominante e protagonista assoluto è il colore e di Roberto Colaiori che vede protagonista delle sue opere donne avvolte dal mistero, capaci di suscitare dapprima smarrimento che si trasforma però in messaggio di speranza.

Scrive di lui la Dott.ssa Ilaria Giacobbi: «L’attività artistica di Marco Polo Rivera può essere idealmente suddivisa in fasi alle quali coincidono diversi approcci alla materia pittorica dati da uno studio costante volto al miglioramento tecnico e stilistico: sovente l’ artista torna ad intervenire sulle tele, a distanza di molto tempo, modificandole o stravolgendole in toto soddisfacendo le sue esigenze creative date dal momento.
Marco Rivera concepisce l’arte come il prolungamento di un bisogno di espressione personale generato dall’impulso dell’estro, che si concretizza nella creazione dell’opera d’arte solo dopo un processo di conoscenza e sperimentazione continua ed incessante, ma raggiunge la completezza solo nel rapporto “creazione-fruizione”, certo del ruolo sociale dell’artista testimone della contemporaneità».

Marco Polo Rivera nasce a Lima, in Perù nel 1982 e sin da bambino è attratto dall’arte. Trasferitosi in Italia, nel 2000 prosegue il suo percorso di formazione accademica all’Istituto d’Arte di Anagni ed inizia in seguito la sua intensa attività artistica.

Ama dichiarare: “…sono solo un servitore dell’Arte e non so cosa vorrà per me, ma l’importante è cosa potrò fare per lei”.

Numerose le sue partecipazioni a mostre e Premi:

  • Partecipazione a Rome Art Week, 2020.
  • Partecipazione alla “Biennale del Salento”, Art-curator Illaria Giacobbi.
  • Artista Esponente Bauhaus Home Gallery, 2020
  • Mini-personale, ospite al Premio Arte-mide, Bauhaus Home Gallery (RM) , Art-curator Ilaria Giacobbi. 2020
  • Mostra “Cadavere Squisito”, T.A.G Tevere Art Gallery (RM) , Art-curator Yasmin Elgamal. 2020
  • Mostra “Contemporary Love vol. 2″, Bauhaus Home Gallery (RM) , Art-curator Ilaria Giacobbi , 2020.
  • Mostra “Factory Room Exhibition”, Bauhaus Home Gallery (RM) , Art-curator Ilaria Giacobbi. 2020.
  • Partecipazione al “Premio Arte e Architettura Colleferro” P.A.A.C. (RM) 2019.
  • Mostra “Il Gatto Nero nell’Arte”, Ex Fabbrica delle Bambole, Milano, Art-curator Alice Rabbi. 2019.
  • Partecipazione “Street Art Iron Hill” Colleferro (RM) 2016.
  • Partecipazione “Mostra al Borgo di Frosinone”, Frosinone, 2013
  • Partecipazione “Estemporanea d’Arte città d’Anagni” Anagni (FR).2012.
  • Collaborazione con “Arte in Vetrina”, Colleferro, 2010.

Un evento speciale in un luogo che è diventato luogo dell’arte e dell’anima.
La cura dell’allestimento, la calda accoglienza, capace di far immergere il visitatore, anche il più distratto, nell’intima atmosfera che l’arte sa regalare, la disponibilità dell’artista nell’illustrare le sue opere, così come la sua continua ricerca ed evoluzione, anche sfogliando i bellissimi book di raccolta schizzi a carboncino, il confronto con il pubblico, non sempre scontato, hanno costituito elementi di indiscusso valore per il successo dell’evento, che vede nella fruizione dell’arte figurativa momenti di aggregazione e percezioni che stimolano il pensiero, le emozioni e l‘ immaginazione, nonché la crescita culturale della società.

La mostra è organizzata dagli Architetti Bianca Coggi e Roberto Colaiori.
Per informazioni e prenotazioni scrivere un messaggio whatsapp al numero 344-2973096

 

Potrebbero interessarti anche...

Top