Quest’estate… vacanze rigorosamente Made in Italy. L’importante non è il viaggio, ma la meta… italiana!

Nola FerramentaNola Ferramenta

…sempre con la mascherina a portata di mano

E ALLA FINE è arrivata la tanto attesa estate dopo mesi di incertezze, preoccupazioni e malessere generale… e si sa che l’estate porta con sé tanta voglia di evasione e vacanza.

Peccato che, però, l’estate del 2021 ha un sapore un po’ amaro, sa di aporie lontane, di melanconie grigie e inusuali; e se siamo tutti coscienti che la più grossa pandemia mondiale di tutti i tempi, il Covid-19 non ci ha ancora abbandonato, siamo anche consapevoli di avere bisogno di staccare da tutto e regalarci qualche giorno di spensieratezza, magari per meditare meglio su come torneremo alle nostre vite, quando saremo veramente liberi dal Covid.

Insomma voglia di partire… ma dove e come?
Non è ancora il caso di girare per il mondo, non bisogna abbassare la guardia, anzi si deve essere prudenti e responsabili, mai come in questa fase. Ma occorre avere prudenza, la scienza non contempla emozioni!
Quindi mai come quest’anno si deve coltivare e forse un po’ assecondare la solita “smania per la villeggiatura” ma che sia una smania tutta Made in Italy, per mille buoni motivi…
Mai come adesso si deve restare nel Bel Paese, anche perché tra imprenditori di attività, turismo e ristorazione c’è ancora molta incertezza; molti sono precipitati irrimediabilmente nel burrone del fallimento, della chiusura definitiva: troppe serrande non riescono più a rialzarsi e comunque la ripresa sarà lenta… Ecco perché dobbiamo restare in Italia… aiutiamo in casa!

L’estate 2021 sarà italiana e sarà bellissima.

Italia: bellezza infinita! 15 bandiere blu e 12 verdi; 1300 km di meraviglia che va dal punto più a nord, la Testa Gemella Occidentale nelle Alpi Aurine, al punto più a sud, Punta Pesce Spada nell’Isola di Lampedusa.
L’Italia è una penisola, la più completa del mondo, ma forse non tutti sanno che ha diverse centinaia di isole che fanno parte del suo territorio; una ricchezza territoriale che va ben oltre quelle più conosciute e che comprende una serie di realtà geomorfologiche complesse.
Per la precisione ci sono 458 isole divise tra isole marine, lagunari, lacustri e fluviali, in tutto 800 isole, non tutte abitate, molte selvagge o radical chic. Se si amano natura, mare, e luoghi selvaggi, le isole più piccole d’Italia, sconosciute ai più, sono il posto perfetto dove trascorrere le vacanze, qui, in casa nostra.
Senza smanie di fuggire in terre lontane, di conoscere costumi diversi dai nostri, studiare lingue complicate, degustare cibi non sempre salutari…

Quest’anno si resta a casa: stay at home! Quanto è vero il detto pliniano “Turpe est in patria vivere et patriam non conoscere!”
Esso riveste un particolare monito per le coscienze di tutti coloro che non si soffermano mai o troppo poco a documentarsi , a interessarsi del paese in cui vivono! Allora se il Covid ci costringe a restare in Italia, viviamo il momento come un’occasione, un’opportunità. Quest’anno si “gioca” in casa. Si resta nel Paese più bello del mondo, con 15 laghi meravigliosi, fiumi e ruscelli suggestivi, cascate mirifiche, sorgenti sensazionali, e ancora colline sinuose e incantevoli, pianure portentose, pinnacoli strabilianti, pinete magiche, vigneti stupefacenti, uliveti mozzafiato, spiagge dorate e scogliere uniche, strade romantiche e vulcani inenarrabili, campi di girasoli fiabeschi, fiori, frutti e città…
E sì città moderne, antiche, città d’arte e una miriade di borghi straordinari, veri e propri gioielli rari; 55 siti Unesco: nessun Paese ne ha così tanti!

E ancora musei, siti archeologici, chiese, palazzi, monumenti, piazze, installazioni en plein air.

Una commistione di natura e cultura, sapori e colori: che si può volere di più?
E poi il cibo!!! Un vero viaggio enogastronomico nel nostro Paese può durare mesi; i piatti tipici italiani sono veramente tantissimi, con variazioni regionali e personalizzazioni locali. Tramandati di generazione in generazione, esportati in tutto il mondo.

Ogni regione racchiude tutto questo e molto altro, ogni regione del nostro Paese, regala emozioni uniche che restano dentro… che arricchiscono, che fanno sognare; pertanto dobbiamo essere grati di questa estate stanziale che ci fa restare, grati di esserci, di conoscere il nostro Bel Paese e di recarci finalmente in quel posto che abbiamo rimandato tante volte di visitare…

Grati di vivere in un posto meraviglioso come l’Italia e fiduciosi che il mondo saprà superare questo periodo complicato e complesso.

L’importante non è il viaggio quest’anno, ma la meta… italiana!

Gisa Messina

 

Potrebbero interessarti anche...

Top