Cori | Giulianello. Grande successo per la XXVII Edizione della rassegna di oralità contadina del “Lago Cantato”

Nola FerramentaNola Ferramenta

CORI | GIULIANELLO (Eledina Lorenzon) – Domenica 8 Settembre si è svolta la XXVII Edizione del “Lago Cantato”, rassegna di oralità contadina, nella meravigliosa cornice del Lago di Giulianello, chiamato anche Lago La Torre, terzo lago vulcanico dei Colli Albani, dopo quello di Albano e di Nemi, un’oasi di pace tra le province di Roma e Latina, eretto a Monumento Naturale con Decreto del Presidente della Regione Lazio del 21 Giugno 2007, n. 425.

Situato a metà strada fra le alture di natura vulcanica dei Colli Albani e quelle calcaree dei Monti Lepini, a quota 265 mt s.l.m. , il lago e le sue sponde offrono un habitat idoneo alla sosta ed all’alimentazione di numerose specie di uccelli ed è particolarmente interessante la flora, costituita da formazioni erbacee igrofile ripariali, frammenti di bosco a pioppi e salice bianco, con la presenza di latifoglie – castagni, rovelle, cerri e carpini – e, nel substrato tufaceo, di numerose orchidee selvatiche.

La manifestazione organizzata a cura del Comitato di Gestione del Monumento Naturale Lago di Giulianello in collaborazione con l’Ass. all’Ambiente del Comune di Cori e dell’Amministrazione Separata dei Beni di Uso Civico di Giulianello, è ormai una tradizione consolidata nel tempo, appuntamento irrinunciabile con le tradizioni del passato, ma anche un momento di incontro e condivisione dei tanti progetti realizzati ed in fase di realizzazione per la tutela di questo piccolo paradiso.

Il programma ha previsto di buon mattino la pulizia del lago ed una passeggiata ecologica lungo la Doganale, il tracciato della vecchia strada doganale del lago – antica via di transumanza per i pastori che trasferivano il bestiame da Jenne ad Anzio – ed a seguire una ricca colazione contadina a base di panzanella, olive e biscotti.
Moltissimi i partecipanti, locali e non, che hanno voluto essere presenti per vivere una giornata all’aria aperta, in piena armonia con una natura incontaminata.

Tante le iniziative proposte per allietare grandi e piccoli, a cominciare dai canti popolari vecchi di secoli che grazie al Gruppo delle donne di Giulianello, fondato negli anni settanta da Raffaele Marchetti, sopravvivono all’oblio del tempo, canti che hanno attirato l’attenzione di studiosi di musica popolare, da Giovanna Marini ad Ambrogio Sparagna. Non sono mancati musicisti e poeti che hanno rallegrato ed incantato.
I più piccoli, ma non solo, hanno avuto la possibilità di cavalcare, grazie ai Volontari della Protezione civile di Cori. E di particolare interesse è stata la mostra fotografica dedicata alle “Donne contadine”, realizzata da Toponomastica femminile.

Nel pomeriggio, a cura del Comitato di Gestione, si è tenuta un breve incontro per evidenziare le attività realizzate come l’interessante “Cicoria foraging e pranzo sulle erbe spontanee edibili”, realizzato da Nesfas, associazione no profit che mira a creare una piattaforma per lo scambio tra giovani membri di diverse comunità per utilizzare e salvaguardare la biodiversità alimentare, tenutosi nel giugno scorso.

Tra i progetti da realizzare la messa in opera di una cartellonistica adeguata con tutte le informazioni sia turistiche che comportamentali, una ciclovia che attraverserà il territorio ed un sentiero fitness che prevederà una zona destinato allo yoga ed attrezzistica varia, quali ausilio per la performance e la salute ammirando lo splendido spettacolo del lago.

Di grande impatto culturale sarà l’installazione di due opere d’arte contemporanea vincitrici del bando regionale “Arte dei Cammini”. Le due opere “Monolite diviso e distante” di Francesco Arena e “Tra terra e cielo” di Chiara Camoni saranno installate una sulla Francigena – nel tratto che attraversa il Lago di Giulianello – e l’altra lungo la Francigena meridionale – nel Comune di Terracina – a 113 km di distanza l’una dall’altra, la stessa che separa l’Africa dall’Europa.

Musica e canti, un buon bicchiere di vino e tanto pane e olio hanno chiuso questa XXVII Edizione del “Lago cantato” con l’arrivederci al prossimo anno.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top