Colleferro. “Spazio Comics 2024”. Largo spazio è stato dedicato alla lettura con la presentazione di libri di giovani autori

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Nell’ambito della manifestazione Spazio Comics [qui l’articolo •>], organizzata dal Comune di Colleferro in collaborazione con la Pro Loco Città di Colleferro Aps, l’associazione culturale “Nuova-Mente” e con la direzione artistica di Cosplay in Family, largo spazio è stato dedicato alla lettura con una presentazione di libri di giovani scrittori, alcuni alla prima prova in qualità di scrittori, altri già affermati nel panorama editoriale tutto dedicato ai libri: fantasy, horror, folk horror e dark, tanto amati soprattutto dai giovani..

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Eppure il fantasy è stato considerato per molto tempo una letteratura di bassa qualità, spesso rifiutato dalla critica e dal mondo accademico, ma oggi sembra gradualmente conquistare un posto di rilievo negli scaffali delle librerie, così annullando i pregiudizi nei suoi confronti, ne è prova l’assegnazione del Premio Nobel per la letteratura 2017 allo scrittore Kazuo Ishiguro, autore del romanzo fantasy Il gigante sepolto, pubblicato nel 2015.

Sul Palco 2, ad accogliere e dialogare con gli scrittori Maria Fiore, da sempre appassionata lettrice ed animatrice di un gruppo di lettura molto partecipato, di fronte ad un pubblico per lo più di giovani e giovanissimi lettori, attenti e coinvolti…

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

La prima autrice di Sabato 8 Giugno è stata Alessandra Mazzilli, scrittrice emergente con qualcosa di speciale da dire, che ha presentato “La maledizione della scimmia di Giada” (2022) – Paperback.
Un racconto bizzarro e divertente, ha come protagonisti un’anziana hippie di nome Beatrice e l’enigmatico gatto Osvaldo che gestiscono un negozio new age a Perugia, dove si incontrano davvero strani tipi, eroi terrestri e spaziali, alieni venuti sulla terra per cercare una scimmia magica, capace di proteggere il loro pianeta, ma ben presto scopriranno che quella ricerca non è ciò che sono chiamati a risolvere davvero.
È una fiaba, scritta con uno stile molto particolare, una lettura facile, ma appassionante.

Un romanzo gotico contemporaneo capace di far scivolare il lettore nei meandri oscuri della mente, facendo scoprire quanto può essere sottile il confine che divide la vita dalla morte, la ragione dalla follia è il tema affrontato da Naenia Miele (Pseudonimo di Francesca Leto) nel suo “La morte ci farà a pezzi” (2024) Kindle Edition. Un libro corposo, una lettura decisamente intensa e coinvolgente che narra le vicende d Ruby, una diciassettenne con tanti problemi, perseguitata dallo stalker Iliar che la segue nell’ombra, conosce ogni suo segreto la segue e la controlla.
Farebbe qualsiasi cosa per averla, ma il suo ossessivo controllo riesce solo a spingere la ragazza verso il baratro.
Una fine volontaria sembra l’unica soluzione, ma il suo stalker non demorde ed arriva sino a richiederla indietro alla morte stessa…
Un tema attuale come la violenza sulle donne trattato in modo del tutto nuovo e trasportato in un ambiente fantasy.
L’autrice vincitrice nel 2020 del premio Wattys, legato alla piattaforma di Wattpad che unisce una comunità globale di milioni di lettori e scrittori attraverso la forza delle storie, con “Gli incubi di chi non dorme, si riconferma vincitrice nel 2021 con “Effetto Lucifero” ed infine nel 2022 con “Fame di male”, romanzo gotico contemporaneo.

Domenica 9 si sono avvicendati sul palco altri tre scrittori, a cominciare da Franz Palermo, autore ed editor specializzato in fantasy di stampo Dark, Urban, Mitologico e Psicologico.
Ha all’attivo altre quattro pubblicazioni “Inomina” Dark fantasy e “La morte degli Dei-Il dito sulla corda” e “La morte degli Dei-La rottura della corda” fantasy mitologico e “Dracokin-Nel segno del drago”, sua prima pubbliazione .
Sul palco di Spazio Comics ha presentato “L’Uncino di Pan” (2024) Kidle edition, l’original story di come tutto è cominciato: è “la storia di una grande amicizia. Il romanzo racconta infatti di come Uncino, innamorato di una nobile britannica, giunse sull’Isola che non c’è e divenne il migliore amico di Peter Pan, prima di venirne tradito e giurare vendetta”.
Un romanzo dark fantasy davvero terrificante, ma al tempo stesso coinvolgente e quasi romantico, una storia capace di catturare l’attenzione del lettore regalando emozioni: pagina dopo pagina si ride, si piange e ci si arrabbia alla scoperta dei motivi che hanno portato alla continua lotta tra Uncino e Pan.
Vincitore dell’edizione zero del Premio Arcimago nel 2023, riservato esclusivamente ai romanzi di genere fantasy inediti e che rappresenta una grande opportunità per tutti gli autori che desiderano vedere pubblicate le loro opere.

A seguire la presentazione di “Tra le coltri” (2023) – Horti di Giano Edizioni di Mattia Bernardini, un folk horror che narra le vicende della strega Marangonache che vive nel territorio dell’appennino toscano da tempo immemore, dotata dell’immortalità e di poteri sovrumani.
Si nasconde nella nebbia per uscire al calare della notte per rapire le vittime che, inconsapevoli del pericolo, vanno a curiosare dove non dovrebbero.
Flavia e Filippo sono i personaggi di questo romanzo dalle tinte fosche, mentre fanno da sfondo le storie del folklore locale che gli anziani raccontavano ai più piccoli, dove protagonisti erano creature dei boschi e di esseri crudeli e selvaggi.

L’ultima presentazione ha visto protagonista la scrittrice Benedetta Bianchi ed il suo “Adville” (2023) Bookabook,
Già presentato con successo presso la Biblioteca R. Morandi di Colleferro il 13 Aprile scorso, il libro narra le vicende di Susan che attraversa un momento davvero difficile, senza parenti, affronta la morte del fidanzato, scopre di essere incinta e non ha un lavoro. In questa vita che scorre infelice riceve inaspettato l’invito per trasferirsi ad Adville, luogo da sempre ritenuto una leggenda nata sul web, che è invece reale.
L’unico impegno è recensire e valutare i dati di gradimento su prodotti di consumo. Tutto sembra molto allettante, Adville assomiglia davvero al paradiso in terra, ma ben presto si renderà conto che dietro a tanto sfavillio, si nascondono le ombre e quelle che avvolgono Adville sono più buie di quanto si possa immaginare.
Un romanzo di fantascienza per prendere consapevolezza di come la visione di vita che i social troppo spesso ci propongono non corrisponda alla realtà, sia riferito alle persone che ai luoghi, mostrandocene un’immagine decisamente distorta.
La lettura affronta temi come la ricerca della felicità, il superamento del passato, le conseguenze dell’avidità e dell’illusione del perfezionismo, invitandoci a intense riflessioni e valutando come quello che accade sui social in qualche modo è lontano dalla realtà vera ed autentica.