Colleferro. Le piogge allagano via Artigianato e penetrano negli androni dei palazzi, molto preoccupati i residenti (FOTO)

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – Le abbondanti precipitazioni di queste ore hanno causato non pochi disagi nel territorio comunale di Colleferro ed in modo particolare nella zona del quartiere “Colosseo” Piazza Matteotti, Piazza Mazzini e precisamente in via Artigianato ove è situato il Teatro Comunale Vittorio Veneto.

In pochissimi minuti la transitata strada, è diventata un lago e nelle civiche abitazioni ivi ubicate le acque piovane, penetrate nella rete fognante, si sono subito violentemente riversate (per un sovraccarico) all’interno degli androni impedendo ai residenti di muoversi dai propri appartamenti e bloccando la circolazione.
Così è avvenuto anche per il piazzale antistante alla nostra redazione di Cronache Cittadine.

«Il problema è serio – affermano i residenti della via – assumendo proporzioni sempre più preoccupanti anche per la potenziale minaccia alle strutture portanti degli edifici che subiscono periodicamente questa azione erosiva e di pesante infiltrazione le cui cause sono da attribuirsi, ovviamente, a mal funzionamenti della vicina rete fognante che non riesce a contenere il grande flusso idrico derivato da forti piogge, come appunto è accaduto domenica sera.
I tombini sono scoppiati non riuscendo a contenere l’acqua piovana.. Più volte abbiamo segnalato (con raccomandata RR e verbalmente) tale situazione a chi di dovere, prima di tutti all’ufficio tecnico comunale e, per conoscenza, anche ad altri uffici compresi i vigili urbani.
Purtroppo a distanza di tempo, nonostante le nostre sacrosante preoccupazioni, nessuno si è degnato di farsi vivo e risolvere questo problema.
Cosa si aspetta? Che crolli qualche palazzo? Nel corso dell’ultimo temporale sono stati avvisati i Vigili del Fuoco e i Carabinieri della locale Compagnia, agli ordini del Cap. Emanuele Meleleo, che, dopo accurata segnalazione, sono prontamente intervenuti con una pattuglia del Norm diretta dal M.A.s.Ups Francesco Montesano, constatando e verbalizzando ufficialmente la situazione che, via via andava, fortunatamente, normalizzandosi…
Stavolta – concludono i residenti della zona – è andata ancora bene per fortuna, ma la paura resta mentre ancora nessuno è intervenuto. Confidiamo sempre nell’interessamento diretto del sindaco Mario Cacciotti affinché riesca a risolvere definitivamente questa incresciosa e pericolosa situazione imponendo a chi di dovere un intervento urgentissimo e risolutore, prima che sia troppo tardi… A ciascuno il suo lavoro. Ma quando?».