Colleferro. Inaugurata al Teatro comunale Vittorio Veneto la 5^ Edizione di “Leggere leggeri all’ora del tè” a cura del “Gruppo Logos”

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Domenica 6 Gennaio è andato in scena il primo appuntamento con la rassegna teatrale “Leggere leggeri all’ora del tè” di Marcello Teodonio con Maurizio Mosetti al Teatro Vittorio Veneto di Colleferro.

La manifestazione, giunta alla sua 5^ edizione, curata dall’Associazione Culturale Gruppo Logos e patrocinata dal Comune di Colleferro, è diventata un appuntamento davvero irrinunciabile nell’offerta culturale della città.

Nel suo breve intervento la Presidente Gillian Hassan, ha ricordato che l’Associazione Culturale Gruppo Logos celebra quest’anno i dieci anni di attività; ha ringraziato il Comune di Colleferro per la fiducia ed il pubblico per l’affetto ed il gradimento che anno dopo anno continua a dimostrare.

Tra i presenti in sala c’erano anche il Sindaco Pierluigi Sanna ed il Consigliere comunale Luigi Moratti.

Il ciclo di quest’anno prevede cinque incontri la domenica pomeriggio dalle 17,30 alle 19, pur rispecchiando lo schema consueto dove il professore Marcello Teodonio introduce e l’attore Maurizio Mosetti interpreta, dà più spazio proprio alla lettura di racconti completi.

Il primo incontro ha avuto per oggetto “Il piacere di aver paura” – racconti dell’orrore e dell’assurdo, uno dei generi più amati e più diffusi tra i lettori di oggi. ed è stata l’occasione per indagare sul perché i racconti o romanzi del noir o dell’horror abbiano così tanto successo e perché nella letteratura, come al cinema, la paura provochi piacere. Secondo alcune teorie la paura può essere piacevole se il nostro cervello capisce che il tipo di paura che stiamo provando deriva da una situazione sotto controllo, quindi il segreto del piacere della paura risiederebbe nella capacità del suo controllo.

Protagonisti delle letture i veri e propri maestri del genere dell’orrore e dell’assurdo: da Edgar Allan Poe con il suo racconto “Il cuore rivelatore” a Carlo Collodi con il primo finale delle avventure di Pinocchio, da Dino Buzzati a Stefano Benni, senza tralasciare il mondo delle favole.

Prossimi appuntamenti con “Leggere leggeri all’ora del tè” da segnare in agenda:
17 Febbraio – Teatro Vittorio Veneto: Il Minotauro di Friedrich Dürrenmatt,
10 Marzo – Teatro Vittorio Veneto: Raccontare l’ambiente: dai classici all’Ottocento
14 Aprile – Teatro Vittorio Veneto: Raccontare l’ambiente: il Novecento
5 Maggio – Mercato Coperto: L’amore non ha età… L’erotismo in letteratura

Gli spettacoli sono ad ingresso libero.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top