Colleferro. Festa dell’Ossigeno “Writers at Work”. Street Art d’eccezione su Via degli Esplosivi

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Sabato 25 e Domenica 26 Maggio, in occasione della Festa dell’Ossigeno, si è svolto l’evento “Writers at Work – Coloriamo ed Ossigeniamo Colleferro” per ampliare i murales iniziati anni fa su Via degli Esplosivi, creando così un “Museo a cielo aperto” e rendere la città piena di colore ed allegria.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

L’iniziativa, nata da un idea di Marco Pomponi, è stata sostenuta dall’Assessore al Decoro Urbano Marco Garbielli e dall’Assessore all’Ambiente Giulio Calamita nonché pienamente condivisa dal Sindaco Pierluigi Sanna.

Sono stati tanti gli artisti che hanno aderito all’Avviso Pubblico del Comune di Colleferro e che, in questa due giorni, hanno duramente lavorato per far si che un grigio muro di cemento diventasse una continua serie di opere d’arte, diverse tra loro, ma potente strumento di comunicazione che ha permesso agli artisti di comunicare in modo diretto con il pubblico.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

La street art, arte di strada, ha una grande forza espressiva capace di rigenerare spazi spesso dimenticati o dare visibilità a luoghi che frequentiamo magari giornalmente, ma che difficilmente ci soffermiamo a guardare.

La street art, un tempo cultura underground, percepita come nulla di più che un vandalismo giovanile, di recente “è stata riconosciuta come arte a tutti gli effetti e valorizzata”.

Oggi è divenuta strumento di abbellimento e decoro, di riqualificazione nelle città e soprattutto nelle periferie, come dimostrano le più importanti capitali europee ed extra europee, da Roma a Berlino, da Parigi a Madrid, Londra e tante altre ancora.

Un’arte che è entrata a far parte della vita quotidiana delle persone, capace di influenzarne le tendenze ed i mezzi di comunicazione.

Già di buon mattino, con la strada chiusa in sicurezza, gli artisti si sono cimentati nella pulizia del muro, poi armati di bombolette spray, stencil, tinte acriliche e pennelli eccoli pronti a realizzare le opere d’arte secondo i bozzetti sviluppati e presentati. Varie le tecniche ed i soggetti realizzati, tutti con un messaggio da trasmettere alla comunità, molti quelli a soggetto mitologico tali da creare nuovi miti urbani, trasformando i muri della nostra città in originali libri di storia, ma anche la natura è stata soggetto preferito in tutti i suoi diversi ambienti: flora e fauna. senza trascurare inquinamento cambiamento climatico, temi oggi sempre più al centro dell’attenzione. Presente anche una sperimentazione di arte digitale in una riflessione sul rapporto tra uomo e natura della pittrice Bianca Coggi.

Questi gli artisti che hanno partecipato: Davide Bastone, Andrea Bonanni, Stefano Cabizzosu, Alessandro Kevin Centofanti, Bianca Coggi, Davide De Benedettis, Andrea Fiore, Riccardo Lalia, Stefano Iacomi, Lucia Pardi, Marco Pomponi, Marco Proietti, Marco Polo Rivera Delgado, Simona Soccorsi, Manila Vitale, Alessandro Zaccara, Tommaso Zanette.

Nella serata di domenica gli Assessori Marco Gabrielli e Giulio Calamita hanno incontrato gli artisti per ringraziarli della presenza e del grande lavoro svolto che porta una ventata di innovazione nella nostra città, pronta a rinascere anche con il colore!

 

Ci è piaciuto molto, e lo “incorporiamo” di seguito, il post sull’evento pubblicato da Maria Sanna su Instagram.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MaRea (@marie.sanna)