Colleferro. Atti vandalici nella notte all’Auditorium che ospita il punto vaccinazioni dell’Asl Roma 5. Riprese le operazioni

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – Sono riprese, sebbene in ritardo rispetto al programma, le operazioni di vaccinazione della popolazione presso l’Auditorium “Fabbrica della Musica” di Colleferro Scalo, al momento in uso all’Asl Roma 5.

Nella prima mattinata di oggi, 27 Marzo, il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna aveva denunciato pubblicamente gli atti vandalici messi a segno nella notte.

Il Sindaco Sanna: «Questa notte dei vandali hanno fatto irruzione nell’Auditorium Fabbrica della Musica, non si sa se in cerca di vaccini oppure per il gusto del danno alla comunità.
La Asl ed il Comune stanno facendo tutto da questa mattina presto affinché oggi ci sia normalità nel servizio e, sebbene con qualche ritardo, la vaccinazione venga effettuata regolarmente.
Sono certo che i colpevoli verranno trovati e denunciati immediatamente».

Risolti i problemi causati dai vandali il Sindaco ha affermato: «Le vaccinazioni sono riprese, sebbene in ritardo, presso l’Auditorium.
Abbiamo portato, assieme al personale comunale, sedie ed ombrelloni affinché le persone anziane che aspettavano fuori a causa del ritardo, potessero attendere in maniera più confortevole.
La Protezione Civile Comunale, che ringrazio, ha portato centinaia di bottigliette d’acqua e mascherine da mettere a disposizione delle persone in attesa.
Assieme ai dirigenti Asl ed ai rappresentanti dell’amministrazione presenti abbiamo fatto il punto sulla questione e dato mandato a Polizia Locale e Polizia di Stato di procedere con denuncia e approfondimenti, visto che i vandali hanno lasciato tracce rilevanti ed utili per gli inquirenti.
La Asl ha già dato mandato riguardo un potenziamento dei sistemi di allarme.
Rimane il fatto che non c’è modo per descrivere chi fa azioni di questo tipo.
Stamane (i consiglieri-ndr) Benedetta Siniscalchi, Anna Maddalena Renzi, Francesco Vitelli e Marco Gabrielli hanno potuto vedere con me uno scempio non più tollerabile».

Nel medesimo contesto, il Sindaco Sanna, con il Presidente della Protezione civile di Colleferro Pietro Di Vita, ha consegnato 4 scatoloni da 2mila mascherine chirurgiche ciascuno ed 8 confezioni di acqua da 24 bottiglie per un totale di 192 bottiglie, alla Asl Roma 5.

Inoltre sono stati consegnati 1 scatolone di mascherine chirurgiche per un totale di 2mila mascherine alla Polizia Locale ed 1 scatolone anche questo contenente 2mila mascherine, all’Associazione Carabinieri in congedo, che effettuano servizio di volontariato presso l’Auditorium, rappresentati questa mattina dal Presidente dell’associazione Tommaso Di Niso.

«Ringraziamo vivamente la Protezione Civile ed in particolare il Presidente Pietro Di Vita – ha affermato il Sindaco – per la generosità dimostrata in questa e in molte altre occasioni dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.
Infatti sin dall’inizio della pandemia da Covid 19, la Protezione civile di Colleferro ed i suoi volontari si sono attivati in supporto dell’Amministrazione comunale, mostrando sempre senso civico ed attenzione per la nostra comunità».

Alla consegna erano presenti anche, i dirigenti della Asl Roma 5, il Dott. Cerone e l’Ing. Ferone.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top