Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Alatri. Due donne in auto con una dose di coca. A casa, in un magazzino, avevano 9Kg di hashish e 1Kg di cocaina purissima. Arrestate dai Carabinieri

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

ALATRI – Il controllo in strada, la perquisizione sul posto ed a casa dove vengono rinvenuti circa 10 kg di sostanza stupefacente. Scatta l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti per due donne del luogo, rispettivamente di 47 e 46 anni.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Accade tutto nella serata del 29 Aprile, quando i militari del N.O.R. – Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Alatri, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, incrociano le due donne nella periferia di Alatri a bordo della propria autovettura.

Alla vista dei militari le donne cercano di eludere un eventuale controllo, ma i Carabinieri le bloccano immediatamente.
La perquisizione ha successo e viene rinvenuta una dose di cocaina.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Le donne continuano ad essere agitate e così i militari decidono di perquisire l’abitazione delle due. In un primo momento, all’interno della stessa, non trovano nulla, ma è grazie alla tenacia dei militari che, all’interno di un magazzino adiacente l’abitazione in uso alle stesse, viene rinvenuto l’ingente quantitativo di stupefacente: 9 kg di hashish ed 1 kg di cocaina purissima.

Oltre lo stupefacente vengono sequestrati un bilancino di precisione, vario materiale occorrente per il confezionamento dello stesso nonché la somma di 4mila euro in banconote di vario taglio, sicuramente provento dello spaccio.

Nel pomeriggio odierno il Gip del Tribunale di Frosinone ha convalidato l’operato della Polizia Giudiziaria.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e, la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza.