Via libera della Regione Lazio al testo dell’Accordo di programma per la riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Complessa di Frosinone

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

ROMANella giornata di ieri, 29 Maggio, è stato dato il via libera della Regione Lazio al testo dell’Accordo di programma per la riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Complessa di Frosinone, riconosciuta tale nel mese di Settembre 2016 dall’allora Ministro allo Sviluppo economico Carlo Calenda.

AREA INTERESSATA
L’Accordo interessa un’area di 46 Comuni (37 della Provincia di Frosinone e 9 della Città Metropolitana di Roma) – che costituiscono l’Area di Crisi Industriale complessa di Frosinone – e dovrà essere approvato e firmato, oltre che dalla Regione Lazio, da Ministero per lo Sviluppo Economico (Mise), Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal), Provincia di Frosinone, Comune di Colleferro (in rappresentanza dei Comuni della Città Metropolitana di Roma coinvolti) e Invitalia.

Settimana Lenovo Marmorato Expert Colleferro

COME FUNZIONA L’ACCORDO
Quando sarà siglato da tutti e pienamente operativo, Invitalia potrà aprire, verosimilmente per il mese di luglio prossimo, un bando da 10 milioni di euro, messi a disposizione dal Mise con fondi della Legge 181/89, destinato alle imprese interessate a investire nell’area. Con l’approvazione definitiva del bando, poi, per quanto riguarda la Regione diventerà pienamente operativa anche per l’Area di Crisi Complessa di Frosinone – come già per quella di Rieti – la riserva obbligatoria del 20% da inserire in tutti i prossimi bandi regionali destinati alle imprese.
Questo significa che in tutti i bandi regionali un quinto delle risorse sarà riservato alle imprese che intendono investire in una delle due Aree di Crisi Industriale Complessa regionali.

La Regione ha anche creato, negli Spazi Attivi di Colleferro (RM) e Ferentino (FR), due Info Point per informare le imprese sulle opportunità previste dall’attuazione di questo Accordo.

«Bene l’approvazione dello schema di accordo di programma per l’area di crisi industriale complessa di Frosinone. Uno strumento che metterà a disposizione delle imprese che vogliono investire 10 milioni di euro di risorse statali. Un altro bell’esempio di collaborazione tra istituzioni» è il commento di Gian Paolo Manzella, assessore allo Sviluppo Economico, che ha aggiunto: «Come Regione saremo in prima linea per far conoscere queste possibilità anche attraverso i punti di informazione nei nostri Spazi Attivi di Ferentino e Colleferro e riservando il 20% delle risorse dei nostri bandi alle imprese di questi territori a ‘crisi complessa’. Il rilancio del Lazio e la competitività dei suoi territori passa anche da iniziative come questa e dal massimo impegno dell’Assessorato per far sì che le imprese utilizzino al meglio queste opportunità».

In una nota, il Capogruppo Pd Lazio Mauro Buschini: «Con il via libera, nell’odierna seduta di giunta su proposta dell’Assessore Manzella, all’accordo di Programma per la riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Complessa di Frosinone sarà attivato, molto probabilmente già nel mese di luglio, un bando da 10 milioni destinato alle imprese interessate ad investire nel nostro territorio. Inoltre, dopo la definitiva approvazione del bando, diventerà pienamente operativa la riserva obbligatoria del 20% per tutti i bandi regionali destinati alle imprese per le aree complesse di Frosinone e Rieti. Gli spazi attivi di Ferentino e Colleferro saranno a disposizione degli imprenditori per fornire tutte le spiegazioni necessarie sulle misure di sviluppo. Questo intervento, oltre a rappresentare una reale opportunità di crescita per il territorio, denota la volontà dell’amministrazione Zingaretti di continuare ad investire per rendere maggiormente attrattiva l’area industriale della Provincia di Frosinone per generare un nuovo sviluppo e, soprattutto, nuovi posti di lavoro».

I COMUNI INTERESSATI
37 Comuni Provincia di Frosinone: Acuto, Alatri, Amaseno, Anagni, Arnara, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Ceprano, Collepardo, Falvaterra, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Frosinone, Fumone, Giuliano di Roma, Guarcino, Morolo, Paliano, Pastena, Patrica, Piglio, Pofi, Ripi, Serrone, Sgurgola, Strangolagalli, Supino, Torre Cajetani, Torrice, Trevi nel Lazio, Trivigliano, Vallecorsa, Veroli, Vico nel Lazio, Villa Santo Stefano

9 Comuni della Città Metropolitana di Roma: Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni, Vallepietra, Valmontone.

Potrebbero interessarti anche...

Top