“Valdesi a Colleferro – Storia di una singolare Chiesa Valdese nel Basso Lazio”. Presentato il libro di Sandro Magnosi presso lo stesso luogo di culto

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Nell’accogliente ed intima Chiesa Valdese di Colleferro è stato presentato, nel pomeriggio di Sabato 11 Settembre, il nuovo libro di Sandro Magnosi dal titolo “Valdesi a Colleferro – Storia di una singolare Chiesa Valdese nel Basso Lazio”, Atlantide Editore.

Erano presenti l’autore, il Sindaco Pierluigi Sanna, il Pastore Massimo Aquilante e Lothar Vogel, Prof. di Storia del Cristianesimo presso la Facoltà Valdese di Teologia. Tra il numeroso pubblico intervenuto c’erano anche Mons. Luciano Lepore, Parrocchia di Santa Barbara e Mons. Franco Fagiolo, Parrocchia Maria SS.MA Immacolata.

Si tratta di un libro che, come ha sottolineato l’autore, vuole documentare le origini, la nascita e lo sviluppo della Chiesa valdese in seno alla comunità della città di Colleferro.

Due le motivazioni che lo hanno spinto in questa appassionante ricerca: la prima affettiva avendo conosciuto, nel corso degli anni, molti valdesi di Colleferro, apprezzandone la coerenza e riservatezza; l’altra propriamente storica per far conoscere lo sviluppo di una comunità che ha interagito, non soltanto dal punto di vista religioso, ma anche politicamente e socialmente con la realtà colleferrina dalla metà del secolo scorso ai nostri giorni. 

Una storia che inizia negli anni Trenta del secolo scorso, quando a seguito della nascita della fabbrica Bomprini Parodi Delfino (Bpd), lavoratori da tutta Italia giungono a Colleferro, tra cui una famiglia valdese, alla ricerca di migliori condizioni di vita.

La presenza della Comunità Valdese balza all’attenzione pubblica nel 1947 in seguito alla morte per parto della sig.ra Sila Micarelli in Passera, ed alla presa di posizione dell’allora parroco che ne vieta la sepoltura della donna in terra consacrata. La città tutta si stringe intorno al marito Francesco, stimato e benvoluto sindacalista presso la Bpd ed il giorno dei funerali, il corteo, cui partecipano non solo i pochi parenti, ma la comunità colleferrina tutta, giunge al cimitero con il Sindaco in testa che ordina l’apertura dei cancelli e permette l’inumazione.

A tenere l’orazione funebre viene inviato lo studente di teologia Franco Davite, giovane di grande umanità, che con le sue parole coinvolgenti riesce a commuove e coinvolgere i presenti tutti. Nei giorni e nelle settimane successive molti si avvicinano alla comunità valdese e tanti intraprendono il passaggio dalla confessione cristiana quella valdese.

Da un fatto doloroso, quindi “nasce” ed incrementa la sua presenza la Chiesa Valdese a Colleferro che, nel corso degli anni, pur dovendosi confrontare con tanti problemi, è sempre stata ben inserita nel tessuto sociale della città ed oggi, più che mai, è promotrice di iniziative, incontri e dibattiti cui partecipano fedeli di ogni credo, “una chiesa, come oggi viene definita anche a livello nazionale, senza confini”.

Le ricerche hanno molto impegnato l’autore che ha ricercato documentazione anche a Torre Pellice, considerata oggi la capitale dei protestanti valdesi, ma molti documenti, soprattutto lettere epistolari su cui si è basato per ricostruire la storia della comunità di Colleferro, sono stati trovati e visionati presso l’archivio della stessa Chiesa valdese colleferrina.

Il libro è suddiviso in due parti, quella della narrazione propriamente storica e quella fotografica.

Bellissimo è stato l’intervento finale del teologo Lothar Vogel il quale, nell’invitare a leggere il libro, ha evidenziato come, diversamente da quanto avviene di solito, la storia della comunità valdese di Colleferro non è stata scritta da qualcuno interno ad essa, ma da una persona estranea che con grande impegno ha sentito l’esigenza di ricostruirne la storia, i personaggi e gli eventi che hanno portato al suo essere presente e vitale nella storia della città industriale di Colleferro, così da trasformare una memoria orale in una testimonianza scritta e a disposizione di quanti abbiano desiderio di approfondire le vicende della città.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top