Tragedia nella piscina comunale di Grotte di Castro. Bimbo di 4 anni scavalca un muretto e muore annegato nello specchio d’acqua più profondo riservato agli adulti

Nola FerramentaNola Ferramenta

GROTTE DI CASTRO – Nella mattinata di oggi, 20 Luglio, un bambino di soli quattro anni è annegato nella piscina comunale di Grotte di Castro.

Secondo una prima, sommaria ricostruzione di quanto accaduto, il bambino avrebbe scavalcato il muretto che divide lo specchio d’acqua riservato ai bambini, da quello per gli adulti, molto più profondo.

“Curiosity killed the cat”… ma la curiosità è tipica dei cuccioli di qualsiasi specie, ancor più di quella umana.
Sembra che il bambino fosse in piscina con i genitori.
Dalle prime notizie si è appreso che l’addetto al salvataggio, resosi conto del bambino in difficoltà, lo abbia portato a bordo piscina, ma il bambino era già senza conoscenza.

Avvertito il 118 sono stati messi in atto i primi interventi per rianimarlo, tentativi senza successo unitamente a quelli dei sanitari del 118 giunti in breve in piscina. Inutile anche l’eliambulanza…
Il bimbo è morto annegato.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti i militari della Compagnia Carabinieri di Montefiascone ed il magistrato di turno che hanno già iniziato a raccogliere le testimonianze dei presenti.
Agli inquirente spetterà la triste ricostruzione di quanto accaduto e l’individuazione di eventuali responsabilità.

La piscina, gestita da una polisportiva locale, è stata posta sotto sequestro.