“Sveliamo i valori degli ecosistemi e del legno di castagno”. Un imperdibile seminario telematico riservato a 500 utenti

Nola FerramentaNola Ferramenta

(Luciana Vinci) – 500 PERSONE potranno seguire l’importantissimo evento telematico del Seminario “Sveliamo i valori degli ecosistemi e del legno di castagno” che si svolgerà Giovedì 29 Ottobre 2020, dalle 18 alle 20 in modalità streaming, organizzato dal Prof. Associato dell’Università della Tuscia, Francesco Carbone, uno dei più grandi esperti del problema castano.

Il problema dei “boschi cedui di castagno” è molto grave, e non tutti sanno quanto veramente possa essere risolto nel mercato attuale.
La Regione Lazio ospita un patrimonio castanicolo di circa 30mila ettari, gran parte dei quali sono boschi cedui gestiti per la produzione legnosa.
Malgrado questo legno abbia dei caratteri fisico-meccanici di rilievo, nonché vi sono ampie testimonianze del suo impiego in numerosi edifici storici, negli ultimi anni ha trovato scarse opportunità di valorizzazione per via della ricorrente preferenza data ai legnami d’importazione.

Molte delle conoscenze scientifiche e delle innovazioni sviluppate in ambito internazionale e nazionale, nonché in seno all’Università degli Studi della Tuscia stessa, sono state ampiamente adottate nelle realtà con una consolidata tradizione forestale e di lavorazione del legno, mentre hanno trovato scarse opportunità ad affermarsi presso la nostra Regione. Vi è dunque la necessità di favorire il trasferimento di queste conoscenze ed innovazioni.

Il seminario – realizzato nell’ambito del progetto finanziato dal PRS Regione Lazio, Mis. 16.1 – intende enfatizzare i caratteri intrinseci ed esogeni, diretti ed indiretti, del legno di castagno e dei relativi ecosistemi castanicoli regionali. Il loro effetto congiunto si ritiene possa accrescere le opportunità di impiego sul territorio regionale nonché la competitività della produzione legnosa rispetto ai legnami d’importazione, oltre ad assicurare indirettamente dei benefici alla collettività.

L’evento sarà realizzato in modalità streaming sulla piattaforma GotoWebinar per massimo di 500 utenti, per la registrazione e ottenere le credenziali d’accesso seguire il link: https://attendee.gotowebinar.com/register/6031105362796051979

 

Potrebbero interessarti anche...

Top