Segni. Si è spenta a soli 55 anni la professoressa Claudia Maccari. Le esequie si terranno Mercoledì 7 Agosto a Roma

Nola FerramentaNola Ferramenta

SEGNI | ROMA – Si terranno a Roma presso la Chiesa di Nostra Signora de La Salette Mercoledì 7 Agosto alle ore 11 i funerali della professoressa Claudia Maccari, prematuramente scomparsa all’età di 55 anni – appena compiuti – nella giornata di Venerdì 2 Agosto, dopo un improvviso malore, presso l’ospedale romano Sant’Eugenio dove era stata ricoverata per una brutta polmonite.

La camera ardente è stata allestita presso l’ospedale è accoglierà l’ultimo saluto dalle 8:30 della stessa mattinata.

La notizia della prematura dipartita della professoressa che da anni ormai era tornata a Roma, ha lasciato un grande vuoto non solo tra i tantissimi alunni che negli anni hanno avuto l’immenso onore di conoscerla ma anche tra tutti quei colleghi che con lei hanno lavorato.
Per moltissimi anni la professoressa Maccari è stata colonna del Liceo Classico di Segni dove si era fatta amare ed apprezzare non solo per le sue grandissime doti umane ma soprattutto per quel suo modo affascinante e travolgente di raccontare la letteratura italiana, greca e latina.

Si era poi trasferita insieme ai suoi figli Alessandro e Stefania a Roma ed attualmente insegnava nel Liceo Vivona dell’Eur.
Aveva da poco superato brillantemente con la sua solita verve le prove per il concorso a Dirigente Scolastico perché per lei, questa, era l’ennesima sfida della vita, una vita dedicata alla scuola, all’insegnamento, ai ragazzi per i quali riservava sempre una parola di conforto e un consiglio giusto e dei quali amava essere ancor prima di una professoressa, una seconda mamma.

Lei era una di quelle donne che lottava per ogni ingiustizia con diplomazia e tenacia.
Amava la scuola tanto da anteporre il lavoro spesso alla sua vita privata e alle sue esigenze.

Si è spenta improvvisamente lasciando un grandissimo vuoto dentro quanti l’hanno amata e conosciuta nel tempo.

«Come una di quelle notizie che mai vorremmo sentire ma che come un fulmine in piena estate squarcia in mille pezzi il cielo dei ricordi… quei ricordi freschi e belli che nessun temporale potrà mai spazzare via…».

Ciao Claudia…buon viaggio.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top