Segni. Maltrattamenti in famiglia. Per un 50enne del posto, allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento all’ex moglie 45enne

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

SEGNI – I Carabinieri della Stazione di Segni hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa, una donna 45enne, emesso dal Gip del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura, nei riguardi di un 50enne di Segni, gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Il provvedimento scaturisce dalle indagini attivate dai Carabinieri che hanno consentito di acquisire inconfutabili elementi investigativi a carico dell’indagato, la cui condotta è stata comunicata subito all’Autorità Giudiziaria veliterna, in relazione ai reiterati interventi richiesti dalla ex coniuge, ed in particolare quello del 21 marzo 2024, presso la loro abitazione coniugale di Segni, in cui l’indagato ha gravemente insultato e minacciato la moglie alla presenza dei carabinieri.

La vittima, prontamente escussa in merito ai fatti di cui era rimasta vittima, ha raccontato ai militari che convive con l’uomo dal 2016 a cui è legato da un matrimonio civile e di aver subìto per anni offese, commenti dispregiativi e minacce di morte, fino alle più recenti aggressioni fisiche.

Al culmine dell’ultima aggressione fisica, del 21 Marzo scorso, la vittima decideva di chiedere aiuto al numero di emergenza “112”.
La stessa ha denunciato con precisione le condotte tenute dal marito mostrandosi sincera e rievocando con sofferenza il loro vissuto.
I Carabinieri hanno tranquillizzato e soccorso la vittima la quale, sentendosi rassicurata e tutelata, ha deciso di denunciare l’uomo, e di porre così fine alle vessazioni.

Anche in questo caso si è avuta la conferma della sensibilità e della specifica preparazione professionale dei militari nell’affrontare i casi di violenza di genere, per i quali è altissima l’attenzione della Procura della Repubblica di Velletri.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e, la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza.