Colleferro. Ancora un successo per le “Giornate dello Studente” al Liceo Marconi. Quasi 100 “corsi extracurricolari” a scelta degli studenti

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO – Si sta via via affermando sempre più, come un’apprezzata tradizione, l’iniziativa che si svolge presso il Liceo Marconi di Colleferro denominata “Giornate dello studente”.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Si tratta di “corsi extracurricolari” tenuti da professionisti ed esperti in vari settori ai quali gli studenti hanno potuto liberamente iscriversi in funzione dei propri interessi.

Tra questi “corsi” – ciascuno di due ore, tenutisi nei giorni 26 e 27 Marzo – ce n’era uno, intitolato “Come scrivere un articolo di giornale”, tenuto dal nostro Direttore Editoriale Giulio Iannone.

Al termine dell’incontro, ai 22 studenti che vi hanno partecipato è stato dato l’“incarico” di redigere un articolo proprio dedicato alle “Giornate dello studente”, o “delle libere attività”.

Di seguito pubblichiamo il loro scritto.

Nelle mattinate del 26 e 27 Marzo, al Liceo Marconi di Colleferro, si sono svolte le Giornate delle libere attività, durante le quali gli studenti hanno potuto scegliere due corsi, tra quelli proposti, per fare nuove esperienze.

Ampia la possibilità di scelta: 998 studenti per 45 corsi ogni giorno, di interesse variabile, fra attività più teoriche ed altre più interattive, di sensibilizzazione e di orientamento universitario.

Il conseguimento di queste giornate è stato reso possibile dalla stretta collaborazione fra studenti e Dirigente scolastico, prof. Antonio Sapone, rappresentanti di istituto, docenti e professionisti esterni.
Fondamentale è stato il contributo degli stessi alunni, i quali talvolta si sono cimentati in prima persona a tenere un corso.

Tra i corsi maggiormente apprezzati emerge quello dei balli di gruppo con 40 iscritti, che ha rappresentato un’ottima occasione per l’interazione e il divertimento.
Si aggiudica poi una buona posizione per numero di partecipanti il corso sull’autodifesa, in cui gli studenti hanno sperimentato praticamente l’arte della protezione personale.
Ed hanno riscontrato molto successo anche le attività di sensibilizzazione: 30 iscritti per ‘’È sempre il 25 Novembre’’, in cui è stato affrontato il tema sempre attuale della violenza sulle donne, e 26 iscritti per il corso sull’alimentazione corretta, in cui si è riflettuto sull’importanza di uno stile di vita sano.
Significativa poi l’adesione per la lezione sull’educazione sessuale, uno fra i corsi più gettonati di ogni anno, data la campagna di informazione utile ai giovani.
Le attività sono state varie, è infatti stata simulata una scena del crimine, permettendo agli studenti di ricostruire le dinamiche generali di un delitto, o ancora, è stato inaspettatamente gradito il corso introduttivo di cinese, che ha molto incuriosito i giovani partecipanti che si sono confrontati con la lingua.

Le due giornate, tuttavia, hanno registrato opinioni divergenti.
«Io ho partecipato ad un corso di orientamento universitario – afferma una studentessa – e mi ritengo soddisfatta delle informazioni ricevute. Mi ha aiutata a farmi un’idea più chiara del percorso di studi che vorrei intraprendere in futuro. È stata un’esperienza stimolante e coinvolgente, inclusiva a tutto tondo».
O ancora, dichiara un altro studente: «Avrei preferito una maggioranza di corsi formativi. Avevo aspettative più alte per quanto riguarda le proposte. In più l’accesso limitato ai corsi non mi ha permesso di partecipare a ciò che, invece, era di mio personale interesse».

Ad ogni modo, le giornate dello studente sono un evento molto atteso ogni anno, perché dedicato interamente ai giovani e mirato ad arricchirli, ad incoraggiarli e talvolta ad accendere in loro nuovi interessi. E anche questa volta ha lasciato tutti piacevolmente entusiasti, anche i più esigenti.

(Francesco Kakpo, Beatrice Pica, Michela Bonelli, Gabriele Capuano, Francesca Gagliarducci, Marianna Rakipi)