Segni. Cerimonia di premiazione del Premio Biennale Letterario dei Monti Lepini – XIX Edizione 2022. Tante opere in concorso ed altissima qualità degli elaborati

Nola FerramentaNola Ferramenta

SEGNI – Si è svolta Domenica 2 Ottobre presso l’aula magna della scuola media “Don Cesare Ionta”, la cerimonia di premiazione del Premio Biennale Letterario dei Monti Lepini, giunto quest’anno alla sua XIX edizione.

Alla realizzazione dell’evento – patrocinato da Comune di Segni, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Compagnia dei Lepini – hanno collaborato, la Banca di Credito Cooperativo di Roma ed il nostro periodico “Cronache Cittadine”.

Marmorato ScontatuttoMarmorato Scontatutto

Sono stati tanti gli scrittori presenti, giunti da ogni parte d’Italia, ed alta è stata la qualità delle opere presentate, come ha sottolineato la prof.ssa Daniela Ionta presidente dell’Associazione Artisti Lepini.

Il vincitore assoluto del premio è stato Eros Ciotti con il libro “Chaterina, la donna che partorì il genio”. Un saggio tra storia e romanzo che ci racconta la donna che mise al mondo il grande genio Leonardo Da Vinci.

Il Sindaco di Segni Piero Cascioli nel ricordare le figure di Franco Caporossi e Giuseppe Cherubini, padri fondatori del premio e dell’Associazione Artisti Lepini, ha evidenziato l’importanza di questo concorso letterario che dura ormai da più di quaranta anni, la prima edizione infatti risale al 1979.

Da quest’anno è stato inoltre istituito un altro premio speciale fuori concorso, “Artista dell’anno” intitolato al M.° Giuseppe Cherubini da poco scomparso, che in questa prima edizione è andato al prof. Attilio Bedini, grande maestro nell’arte e nella vita, come ha sottolineato il Sindaco di Segni.

Il premio “Autore dell’anno” intitolato a Franco Caporossi è andato invece ad Andrea Del Monte con il suo libro “Puzzle Pasolini”, che nel centenario della nascita ci racconta un Pier Paolo Pasolini inedito.

A presenziare la cerimonia, oltre al Sindaco di Segni Piero Cascioli ed alla presidente dell’Associazione Artisti Lepini Daniela Ionta, c’erano il presidente della Compagnia dei Lepini Quirino Briganti, la Consigliera delegata ai progetti culturali Anna Teresa Corsi, l’Assessore alle pari opportunità Silvia Pucello, il Consigliere Pietro Volpicelli, la scrittrice Fernanda Spigone, membro della giuria, e Giulio Iannone, Direttore Editoriale di Cronache Cittadine, testata che da anni collabora con l’Associazione Artisti Lepini per l’organizzazione del premio.

La cerimonia è stata presentata dalla dott.ssa Annalisa Ciccotti ed allietata da intermezzi musicali con il M° Mauro Salvatori al flauto traverso e la prof.ssa Marina Salvatori al pianoforte.
Un sentito ringraziamento il Sindaco lo ha rivolto alla Banca di Credito Cooperativo di Roma per il costante sostegno al Concorso Letterario ed alla Biblioteca Comunale di Segni per la preziosa collaborazione.

Dunque, un appuntamento con la letteratura a Segni che cresce di anno in anno e che nei suoi quaranta anni di vita ha visto partecipare quasi 3mila scrittori, tra poeti, saggisti, storici, narratori, provenienti da ogni parte d’Italia, che con i loro scritti ci hanno raccontato per lungo e per largo la nostra società, con le sue tradizioni, i suoi fasti, i suoi drammi, con le piccole e le grandi storie, documentate, romanzate, cantate con il soffio della poesia.

Finale, per chi è potuto rimanere, a pranzo, presso il rinomato ristorante dell’Hotel “La Pace”.

La sezione speciale dedicata alla scuola, si svolgerà alla fine di Novembre con la consegna del premio “Merolla”.

Le sezioni e le opere premiate.

POESIA IN LINGUA INEDITA
1. Ovunque c’è casa di Antonietta Pastorelli
2. Madre azzurra di neve e morte di Davide Rocco Colagrai
3. Il cielo di Kiev di Pietro Catalano

Menzione Speciale a Sheiba Cantarano
Attestato Di Eccellenza a Giuseppe Davelli
Attestato Di Merito a Maria Antonietta Roberti

POESIA IN LINGUA EDITA
1. Via Bolzano 36 di Gisa Messina
2. ex aequo
Lungo il filo d’Arianna a cercar luce” di Francesca Ulisse
Per casa un foglio di Maria Emilia Mari
3. ex aequo
Baratri tiburtini di Ilaria Petriglia
Uno scrigno di parole di Dora Uspi

POESIA DIALETTALE
1. Dindolò di Enzo Schiavi
2. La via ’glio Paradiso di Monia Manciocco
3. Dalle finestre de casa mea di Vincenzo Lanna

NARRATIVA EDITA
1. Lo scaro di Guglielmo Zamparelli
2. Mia indimenticabile consorte…Dall’epistolario di un soldato di Bassiano- La grande guerra dei bassianesi di Massimo Porcelli
3. ex aequo
Il silenzio nel mondo di Kugiso di Federica Tordella
La vecchiaia buffa di Diego Colaiori

Menzione Speciale a Aleandro Paritanti
Attestato Di Eccellenza a Alessandro Petruccelli
Attestato Di Merito a Paolo Borsoni e Rosanna Cavazzi

SEZIONE NARRATIVA INEDITA
1. L’indagine del Commissario Velli di Pier Giulio Cantarano
2. Regina del pianto di Morena Sterpone

SAGGISTICA E STORIA EDITA
1. L’università agraria di Montelanico e il riscatto del feudo Doria-Pamphili) di Luigi Roberti
2. Il progresso dell’umanità storica: attualità di Vincenzo Iannuzzi

SAGGISTICA E STORIA INEDITA
1. ex aequo
Alle radici di un conflitto di Daniela De Rivo
Da Fonte a Fonte di Aleandro Paritanti e Eros Ciotti

TESI DI LAUREA
“L’Università agraria “Aldo Manuzio” di Bassiano: Una ricostruzione storico-istituzionale attraverso i documenti d’archivio (1907-1930)”
Tesi di Laurea in Lettere e Filosofia di Anna Cipriani Nicolosi