Segni. Bevono, litigano, poi scoppia la rissa “multietnica”. Un tunisino, un bulgaro ed un’italiana arrestati dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

SEGNI – A seguito di una segnalazione giunta al Nue 112, i Carabinieri della Stazione di Gavignano, coadiuvati da quelli della Stazione di Segni e Colleferro, hanno arrestato 3 persone, tra i quali un tunisino, un bulgaro e una donna italiana con età compresa tra i 35 e i 52 anni, con l’accusa di rissa aggravata.

Per futili motivi e in evidente stato di ubriachezza, i tre, sul corso principale di Segni, dalle parole sono passati alle vie di fatto.

I Carabinieri, giunti sul posto, con l’aiuto tra l’altro di alcuni passanti, li hanno bloccati mentre erano ancora intenti a colpirsi violentemente con calci e pugni.
Nella circostanza il 35enne bulgaro ha utilizzato anche un coltello con una lama di 10 centimetri.

Una volta sedata la rissa, recuperata l’arma bianca e riportata la calma, gli arrestati sono dovuti ricorrere alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale di Colleferro per le lesioni riportate.
Gli arrestati, giudicati con il rito direttissimo presso il Tribunale di Velletri, sono stati sottoposti all’obbligo di firma in caserma in attesa di giudizio definitivo previsto nel mese di gennaio.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top