Ruba uno smartphone da un negozio di Frosinone ma viene raggiunto a Fiuggi grazie alla geolocalizzazione. 56enne polacco arrestato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

FIUGGI | FROSINONE – Nella serata di ieri, 5 Agosto, a Fiuggi, personale della locale Stazione Carabinieri, nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio, finalizzato a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio, traevano in arresto in flagranza di reato un 56enne polacco, residente in zona (già censito per “ricettazione”), in quanto responsabile di “furto aggravato”.

L’uomo, dopo aver asportato un telefono cellulare, del valore di 600 euro, posto in vendita in un negozio di un esercizio commerciale di Frosinone, si allontanava velocemente a bordo della propria auto.

Sfortunatamente per lui, il promoter del centro telefonico, utilizzando un’applicazione di geolocalizzazione presente sul telefono rubato, si poneva immediatamente all’inseguimento dell’uomo, finché lo stesso, dopo aver attraversato il territorio di Ferentino, arrestava la sua marcia parcheggiando l’auto all’interno di un piazzale nel comune di Fiuggi.

La vittima allertava quindi il 112, cosicché la Centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Alatri inviava sul posto una pattuglia del locale Comando Arma che giunta immediatamente sul posto, con l’ausilio del promoter, riusciva ad individuare il reo non accortosi di esser stato seguito e successivamente a trarlo in arresto.

Il 56enne una volta bloccato e perquisito, veniva trovato in possesso della refurtiva che veniva restituita al legittimo proprietario.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top