Roma. Sabato 21 Dicembre nella Galleria L’Angelo verrà inaugurata la Mostra “RIdEntità – Reinventare il Sacro nella Modernità” dell’artista Ilaria Rezzi

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA  (Anna Maria PesceLuciana Vinci)  Sabato 21 Dicembre 2019, alle ore 19, nella Galleria L’Angelo, Via Barberini 64/66 – Roma – verrà inaugurata la Mostra RIdEntità – Reinventare il Sacro nella Modernità – di Ilaria Rezzi, e che sarà possibile visitare fino all’8 Gennaio 2020.

La Mostra ospiterà opere pittoriche e collage di ispirazione caravaggesca ed una bellissima carrellata dedicata ai mitici Puffi.

Ilaria Rezzi, attraverso le sue inconsuete opere dedicate ai mitici “Puffi” e tramite l’inedita tecnica del collage da lei definita “Pintage”, desidera porre l’attenzione sull’idea di Identità Personale, evidenziando il concetto di Identificazione con l’Uno o Sé superiore.
Infatti non a caso sono stati scelti i Puffi, che sono azzurri come la divinità indiana Krishna. Concetti questi ultimi poco o per nulla familiari ai più che, se esaminati, offrono una nuova concezione dell’Uomo anche in relazione col mondo che lo circonda.
La mostra personale dell’artista che si terrà a Roma in via Barberini 64/66, sarà inaugurata Sabato 21 Dicembre alle ore 19 e conterrà anche alcune opere che offriranno una retrospettiva “antologica” dell’artista.

Pubblicità su Cronachecittadine.itPubblicità su Cronachecittadine.it

Non tutto è perduto. Tutto quello che è sacro può essere vissuto attraverso la modernità, la velocità, la confusione, l’eccesso di immagini.
Cerco di studiare mantenendo una coerenza con questo sentimento e, attraverso un linguaggio moderno, raccontare la consacrazione della bellezza dell’uomo; vederci dall’alto e vedere che siamo meravigliosi.
I Puffi non hanno un nome proprio. La loro identità sta nella funzione che assumono.
È interessante perché se io cambio la relazione tra loro allontanandoli, ruotandoli, allora la loro funzione, nel quadro, cambia e quindi anche l’Identità.
L’Identità è la Grande Illusione.
È chiaro, ognuno è un individuo a sé. Allo stesso tempo è uno con ciò che lo circonda.
Ogni Coscienza Individuale è in realtà una goccia del grande mare dell’Essere.
Per questo col Pintage voglio creare, attraverso tante piccole immagini, una Unità che possa, da lontano, raccontare qualcosa di più grande.
I nostri “Io” sono tutte le immagini che ritaglio e sono una quantità infinita; “disidentificandosi”da questi “Io”, da questi ruoli che spesso ci imprigionano, se ci si allontana, pian piano questi sfumano.
Sono però necessari per la composizione della Grande Opera. La Grande Opera intesa come il Vero Cammino, la Liberazione. …che può essere solo da sé stessi.

Ilaria Rezzi

In collaborazione con Rosini Gutman Collection

Partner del progetto espositivo è TriviHo Events, che ospiterà la mostra nelle sue
sale di Via Barberini a Roma.
La mostra è visitabile fino all’8 Gennaio 2020 su appuntamento.
Per informazioni sulle opere Galleria d’Arte Rosini +39 348 305 5725

 

Potrebbero interessarti anche...

Top