Roma. Il Prefetto Alessandro Pansa rinnova la convenzione tra Polizia di Stato e Coni

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Il capo della Polizia Alessandro Pansa e il presidente del Comitato olimpico nazionale italiano (Coni) Giovanni Malagò hanno sottoscritto ieri pomeriggio, presso il palazzo Viminale, il protocollo d’intesa, valido fino al 31 dicembre 2017, per il rinnovo della convenzione tra Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza e Coni.
Con questo accordo le parti si impegnano reciprocamente per uno scopo comune: il mantenimento e l’accrescimento del patrimonio sportivo nazionale.

Come ha sottolineato il prefetto Pansa subito dopo la firma, c’è “L’impegno di aumentare la nostra collaborazione e i successi, con l’obiettivo di migliorare sempre”.
Alla firma erano presenti, in rappresentanza del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, anche Vincenzo Panico, Capo segreteria del Dipartimento, Nicola De Cristofaro, Direttore del servizio Affari Generali, Francesco Montini, Presidente dei Gruppi sportivi Fiamme oro, Flavio D’Ambrosi, dell’Ufficio coordinamento delle Fiamme oro e Armando Forgione, direttore dell’Ufficio ordine pubblico.
Per il Coni, oltre al presidente Malagò, erano presenti Roberto Miglietta, Amministratore delegato della Coni servizi, Carlo Mornati, vice Segretario generale del Coni, e Antonio Urso, presidente delle Federazioni italiana pesistica.

pansa-malago-550Per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla convenzione, il Coni si impegna a supportare l’attività delle Fiamme oro con contributi per la realizzazione o la manutenzione straordinaria delle infrastrutture sportive, per l’attuazione dei programmi sportivi, per la formazione dei quadri tecnici e dirigenziali e per la cooperazione alla realizzazione di eventi sportivi.
A fronte di questo, la Polizia di Stato si impegna a consentire che atleti, tecnici e dirigenti delle Fiamme oro, possano partecipare, compatibilmente con le esigenze di servizio, a manifestazioni sportive, allenamenti o altri eventi organizzati dal Coni o dalle Federazioni sportive internazionali e nazionali. La polizia si impegna inoltre a contribuire, con mezzi e uomini, all’organizzazione e svolgimento di manifestazioni sportive, a favorire l’utilizzo dei propri impianti sportivi da parte di atleti di alto livello e a incoraggiare l’avvicinamento dei giovani allo sport attraverso varie iniziative, tra cui la costituzione di sezioni giovanili delle Fiamme oro.

Ricordiamo che le Fiamme oro sono nate nel 1954 proprio con la convenzione tra il ministero dell’Interno e il Coni, e che lo scopo istituzionale del gruppo, sancito dal proprio statuto, è quello di mantenere e promuovere, anche tra i giovani, l’attività sportiva dilettantistica a livello agonistico, per accrescere il patrimonio sportivo nazionale.