Roma. Forzano la porta di un appartamento di Via Lipponio ma non trovano nulla da rubare. Appena in strada vengono arrestati dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri Roma Centro, coordinati dalla Procura di Roma, hanno arrestato in flagranza di reato due persone, di 34 e 44 anni, entrambe già con precedenti e senza occupazione, gravemente indiziate dei reati di concorso in furto aggravato in abitazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

Estate Insieme 2022 ColleferroEstate Insieme 2022 Colleferro

I militari, in transito nei pressi di Via Ipponio, hanno notato i due indagati uscire con fare sospetto da un condominio ed hanno deciso di bloccarli per sottoporli ad un controllo.

La perquisizione sul posto ha permesso ai Carabinieri di rinvenire nella disponibilità dei due indagati, varie chiavi alterate e grimaldelli, una lastra plastificata, un cacciavite e due telefoni cellulari.

Ulteriori accertamenti, hanno consentito di appurare che i due uomini, poco prima, dopo aver forzato la porta di ingresso di un appartamento sito al secondo piano, lo avevano messo a soqquadro, senza riuscire a rubare nulla.

I due indagati sono stati condotti presso il Tribunale di Roma dove, al termine dell’udienza, gli arresti sono stati convalidati.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e (la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza).