Roma. Cinecittà. Minacciava e picchiava la moglie davanti al figlio. Si scagliava anche contro i Carabinieri intervenuti. 44enne in manette

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Un cittadino moldavo di 44 anni, che per anni ha sfogato la sua violenza sulla moglie connazionale di 40 anni, è finito in manette con le accuse di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

La donna non aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo ma l’ennesimo episodio, accaduto nella serata di ieri, 11 Luglio, in un appartamento di Via Altomonte, l’ha convinta a dire basta: dopo essere stata fatta bersaglio delle “solite” minacce e violenze di fronte al loro figlio di 20 anni, la 40enne ha deciso di chiamare il “112”.

I Carabinieri della Stazione Roma Cinecittà, intervenuti in pochi minuti sul posto, hanno dovuto faticare non poco per contenere lo scatto d’ira del marito che, alla vista delle divise, conscio che a chiamarle fosse stata proprio la moglie, per fargliela pagare, ha tentato nuovamente di scagliarsi contro di lei con calci e pugni.

Il violento è stato immobilizzato e portato in caserma, da dove, poi, è stato trasferito nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top