Roma. Chiuso e sequestrato dalla Polizia un B&B a luci rosse. Nei guai per sfruttamento della prostituzione un moldavo ed una romena

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Era il 20 Giugno quando gli agenti della Squadra Anticrimine del commissariato San Basilio, diretto da Agnese Cedrone, dopo una lunga e complessa attività d’indagine, hanno sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria, T.D. cittadina romena e C.M. cittadino moldavo per favoreggiamento e sfruttamento alla prostituzione.

L’uomo e la donna gestivano l’attività presso un B&B della Capitale e casa vacanza dove gli investigatori, con servizi di appostamento, riprese fotografiche e sentendo a verbale numerose persone informate sui fatti (clienti, residenti, ecc.), hanno accertato che vi era una forte attività di meretricio.

Nelle strutture vi era un elevato via vai di clienti e flusso di denaro e le ragazze dedite al meretricio, quasi tutte dell’est Europa, erano costrette a dare parte dei loro guadagni agli sfruttatori.

Al termine delle indagini l’immobile usato per l’attività illegale è stato posto sotto sequestro preventivo.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top