Roma. 9 arresti per droga e furto in un’operazione straordinaria di controllo dei Carabinieri nei quartieri Tor Bella Monaca e Tor Vergata

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

 

ROMAUna straordinaria operazione di controllo nel quadrante sud est della Capitale, tra Tor Bella Monaca e Tor Vergata, è stata condotta, ieri, dal tramonto a notte fonda, dai Carabinieri della Compagnia di Frascati, anche con l’ausilio di un elicottero.

Nove le persone finite in manette, in poche ore, 7 per droga, 1 per furto e 1 perché colpita da un ordine di carcerazione.

Nel mirino dei Carabinieri soprattutto lo spaccio di stupefacenti, con particolare attenzione alle piazze di spaccio: due donne romane, di 21 e 40 anni, sono state arrestate perché sorprese in via dell’Archeologia, in possesso di 31 dosi di cocaina pronte per essere vendute; sempre in via dell’Archeologia i Carabinieri hanno arrestato anche un uomo romano di 48 anni perché sorpreso in possesso di 19 dosi di cocaina; in un appartamento di via Cambellotti, i Carabinieri hanno sorpreso due uomini, un cittadino marocchino di 30 anni e un italiano di 49 anni, trovati in possesso di 1,6 kg di hashish, 50 g di marijuana e 78 g di cocaina.

In via dell’Archeologia, a seguito di un controllo ad un 40enne, già sottoposto agli arresti domiciliari, i Carabinieri hanno rinvenuto nella sua casa circa 60 dosi di cocaina e 400 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio.

In una nota piazza di spaccio a Tor Bella Monaca, i militari hanno bloccato un 21enne del Marocco, senza fissa dimora, che alla loro vista ha tentato di dileguarsi. Bloccato, è stato perquisito e trovato in possesso di una decina di dosi di cocaina e circa 1.000 euro, provento dell’attività illecita.

In manette per furto aggravato, invece, è finito un 57enne originario della provincia di Catanzaro, con precedenti, sorpreso a rubare un ciclomotore in sosta nei parcheggi antistanti il Policlinico di Tor Vergata.

I Carabinieri hanno anche arrestato un 44enne nigeriano in esecuzione di un ordine di carcerazione in regime di detenzione domiciliare, emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma in data 12 luglio per reati inerenti gli stupefacenti.

Nel corso delle attività sono state identificate 85 persone e controllati 62 veicoli.
Segnalate, all’Ufficio Territoriale del Governo, anche 7 persone quali assuntori di stupefacenti.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top