Rocca Priora | Roma. “Tu es Sacerdos in aeternum”: Padre Tullio Vinci ha lasciato i suoi Fedeli e Familiari qualche mese prima dei suoi 100 anni

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA | ROMA (Luciana Vinci) – In data 30/11/2019 è stato pubblicato, su Cronache Cittadine, l’articolo per la festa dei 99 anni di Padre Tullio Vinci, festeggiato dai Sacerdoti Clarettiani, da molti Fedeli della Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria in Piazza Euclide, e dai Familiari di Rocca Priora e Roma.

Aspettavamo il suo 100° anno per festeggiare Padre Tullio, che invece se ne è andato Martedì 25 Febbraio, qualche mese prima, nonostante l’appuntamento, già predisposto, per i suoi Fedeli, per un incontro dedicato alla Bibbia, di cui era particolarmente studioso.
Nelle ultime sue ore della vita, aveva anche ricevuto il nostro affettuoso messaggio da Rocca Priora, da lui ascoltato grazie al telefonino di Victor Hugo.

Dopo queste brevi note, ricordiamo il suo “Addio alla sua vita terrena”, che certamente lui ha visto nella Chiesa del suo Convento, piena di Sacerdoti, dei Fedeli e dei Familiari della sua Rocca Priora e di Roma.

Anejo - Agostino BalziAnejo - Agostino Balzi

Intorno alla Bara, coperta da fiori bianchi, erano convenuti venti Sacerdoti in tonaca bianca: al centro il Padre Generale dell’Ordine Clarettiano, Mathew Vattamattan, che ha celebrato la Cerimonia Funebre, alla presenza dei Consiglieri Generali dell’Ordine, di Padre Franco Incampo, di Padre Matias Augè, Superiore del Convento, di Padre Giuseppe Hernandez, Parroco della Parrocchia di Piazza Euclide, e di numerosi Confratelli, provenienti da varie parti del mondo, che studiano o lavorano nelle Comunità di Roma.

Padre Franco Incampo, Clarettiano, ha ricordato la tua vita, grandissima, ed il tuo impegno nelle varie Parrocchie d’Italia, il tuo notevole studio e insegnamento della Sacra Bibbia, affinchè i tuoi Fedeli ed Amici la conoscessero per il suo valore spirituale, e qui, noi, ricordiamo anche quanto hai scritto per i tuoi Confratelli giovani della Spagna.

La Signora Fiorella vedova Vinci, anche a nome delle nipoti, Maria Letizia e Assunta Vinci, ha testimoniato quanto la vita di Padre Tullio, per decenni, sia stata sempre dedicata al Sacerdozio ed ai suoi Fedeli, mentre, la Signora Cristiana Pratesi ha letto un messaggio, inviato da chi sta scrivendo questo articolo, per: l’Addio a Padre Tullio, vero “Sacerdos in aeternum”, e per il ringraziamento affettuoso dei Familiari di Rocca Priora e Roma a tutti i Sacerdoti, per quanto hanno fatto per lui, ed ai Fedeli ed Amici, che lo hanno circondato con il loro affetto.

Padre Tullio, nel corso della tua lunga vita hai conosciuto almeno quattro generazioni di persone ed hai visto il mondo modificare le sue Leggi morali ed educative nella Scuola e nella Famiglia: ora comprendiamo veramente perché tu abbia dedicato moltissimo tempo allo studio della Bibbia ed al suo commento, perché essa, ancora oggi, può ricordare al mondo quelle regole che sono necessarie per un vivere morale, sereno e felice.

Padre Tullio, a te il nostro pensiero affettuoso ed il ricordo della tua vita religiosa, morale ed educativa per il Prossimo!

 

Potrebbero interessarti anche...

Top