Rocca Priora. Riqualificazione Centro storico: iniziati i lavori per Piazza e Via Umberto I. Alcune note di molti secoli fa

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (Anna Maria PesceLuciana Vinci) – Questi lavori che interesseranno il vero Centro storico di Rocca Priora per renderlo “più attrattivo e funzionale” hanno riportato quel Centro storico ad alcune note di molti secoli fa, quando il “Castello Savelli”, nato nel 1382 circa, ha avuto un crollo nel suo salone, forse poco prima del 1880.

Nel 1900 alcuni anziani dicevano che nel giorno prima del crollo nel salone c’era stata una rappresentazione teatrale con i “Burattini”.
Il Castello, all’epoca, aveva più di qualche proprietario.
Questa riqualificazione del Centro storico ci ha anche ricordato che quando è stato presentato al pubblico lo “Statuto di Rocca Priora del 1547”, firmato nel Castello Savelli, al Prof. Renato Lefreve, autore del ritrovamento dello Statuto stesso, a Personalità, Giornalisti e Cittadini presenti all’evento, sono state donate riproduzioni del Castello Savelli, dell’artista Memo da Modica.
Ed ora lasciamo ai nostri lettori la “Riqualificazione del Centro storico”.

Sono in fase di avvio i lavori che interesseranno l’area di Piazza Umberto I e Via Umberto I, un altro passo importante per la riqualificazione del Centro storico.
Gli interventi previsti avranno come scopo quello di creare un Centro storico più attrattivo e funzionale e riguarderanno in una prima fase il ripristino della pavimentazione di Via Umberto I.

A seguire, i lavori interesseranno il tratto successivo e più precisamente da Piazza Umberto I fino all’innesto con Via Monsignor Giacci.

Gli ultimi interventi effettuati su quest’area risalgono al 2003 quando fu eseguito il rifacimento della pavimentazione in masselli di selce e furono realizzate anche le tubazioni delle acque. Il progressivo assestamento del piano di posa ha causato delle sconnessioni nella pavimentazione.

A tutto questo vanno aggiunti i danni arrecati dalla storica nevicata del 2012 che ha portato ad un danneggiamento della pavimentazione che necessita di un intervento di recupero.

«Siamo soddisfatti – dichiarano la Sindaca Anna Gentili e l’Assessore ai Lavori Pubblici Claudio Fatelli – perché questi investimenti consentiranno di ripristinare l’assetto decoroso della piazza attraverso il riposizionamento dei masselli di selce, la sostituzione di quelli usurati ed il ripristino delle quote altimetriche e del disegno del Narciso che sarà conservato».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top