• Senza categoria

Rocca Priora. Maurizio Gasbarri ucciso con due colpi di pistola alla testa dal suocero

Nola FerramentaNola Ferramenta

Rocca Priora. I Carabinieri effettuano i rilievi del caso

Rocca Priora. I Carabinieri effettuano i rilievi del caso

ROCCA PRIORA (RM) – Nella prima mattinata di ieri, intorno alle 7, in Via San Sebastiano a Rocca priora è stato trovato, a terra, accanto alla sua auto, il cadavere di Maurizio Gasbarri, 51 anni, incensurato, operaio di una ditta di cablaggi.

Della vicenda si sono subito occupati i Carabinieri di Frascati che di lì a poco fermavano il suocero, Saverio Cerbara, 77enne, sospettato dell’omicidio, rintracciato attraverso la localizzazione del segnale del suo cellulare. Lo hanno trovato, ancora armato, in prossimità del cimitero di Lariano.

L’uomo avrebbe affiancato in auto il genero e gli avrebbe esploso 12 colpi di pistola alla testa, dei quali due sarebbero giunti a bersaglio. Subito dopo l’uomo si è allontanato e non è escluso che avesse in animo di suicidarsi.

L’ipotesi più probabile è che l’omicidio sia scaturito al culmine di una lite per vecchie ruggini in famiglia, relative al fatto che la famiglia del Gasbarri avesse deciso di non vivere più tutti insieme presso l’abitazione del cerbara… Le indagini, condotte dai Nuclei investigativi dei Carabinieri di Frascati, Rocca Priora e Lariano, sono ancora in corso per chiarire fino in fondo dinamiche e movente dell’omicidio. E proprio con l’accusa di omicidio volontario il suocero della vittima è stato tradotto presso il carcere di Velletri.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top