Rocca Priora. Bosco del Cerquone. Ordigno bellico della II Guerra Mondiale rimosso da volontari della Protezione Civile, Carabinieri ed Esercito

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (Anna Maria PesceLuciana Vinci – Il bosco del Cerquone, situato tra la Fonte Regilla, la Via Provinciale Tuscolana e la Via del Vivaro, in una delle zone più belle di Rocca Priora, con una superficie di circa 70 ettari in territorio pianeggiante, e ricco in passato di grandissime querce secolari, è tornato oggi in primo piano per la rimozione di un ordigno bellico risalente alla 2^ Guerra Mondiale.

In quella zona, dalla Via dei Laghi, vicinissima alla Via Appia, era possibile raggiungere la Via Tuscolana, attraverso la Via del Vivaro, che, gli Americani aprirono, con della ruspe, in quanto nel passato la Via del Vivaro, era un semplice viottolo di campagna.

E, ci furono, ovviamente, dei combattimenti lungo quella strada, che per esigenze belliche, portava, di fatto, gli Americani, a collegare facilmente l’Appia e la Tuscolana, e che li faceva arrivare a Roma da due strade diverse, ma collegate.
E, rifiuti bellici ce ne furono in quel territorio, ed ancora oggi può capitare che se ne trovino.

Per cui, nella mattinata di ieri, 2 Settembre, i Volontari della Protezione Civile di Rocca Priora sono intervenuti insieme ai Carabinieri ed all’Esercito per rimuovere un ordigno bellico rinvenuto all’interno del bosco del Cerquone.

L’ordigno, del 1943, e, quindi risalente alla Seconda Guerra Mondiale, era stato rinvenuto, nei giorni scorsi, nel fitto della parte boschiva del Cerquone, “Sito di Importanza Comunitaria e Zona Speciale di Conservazione”, che si trova a Rocca Priora tra la Fonte Regilla, la Via Provinciale Tuscolana e la Via del Vivaro.

«L’operazione iniziata questa mattina si è conclusa dopo poche ore, andando tutto per il meglio, grazie alla professionalità delle Forze dell’Ordine e dell’Esercito intervenute e grazie anche al supporto messo in atto dalla Squadra dei nostri Volontari e Volontarie della Protezione Civile di Rocca Priora, che, come sempre, sono un valido aiuto in tutte le operazioni di prevenzione e gestione del rischio».

Questa la rassicurata dichiarazione, rilasciata ieri, 2 Settembre 2020, da Anna Gentili, Sindaco di Rocca Priora.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top