• Senza categoria

Rocca di Papa. Grande successo della rievocazione storica in costume “Feriae Latinae” 2014

Nola FerramentaNola Ferramenta

 

ROCCA DI PAPA | MONTE CAVO (RM) – Sabato 14 Giugno si è svolta a Monte Cavo la seconda edizione della rievocazione storica delle antiche “Feriae Latinae” che ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico giunto da varie zone dei Castelli Romani, da Roma e dalle città della costa tirrenica.

Il programma di quest’anno, che era inserito nel più vasto progetto di Archeoclub d’Italia “Augusto 2000” e nel Bimillenario Augusteo, è stato ambientato nel 43 a.C., quando Cesare Ottaviano, impersonato da un giovane ragazzo dell’associazione Tyrrhenum, divenne console e salì al Monte Albano (oggi Monte Cavo) per compiere i sacri riti ed ottenere la legittimazione della massima divinità dei Latini.

Ricordiamo che la manifestazione Feriae Latinae, senza alcun scopo di lucro, è nata nel 1988 da un comitato composto da varie sedi di Archeoclub d’Italia, tra cui la sede Aricino-Nemorense che insieme alla Legio Secunda Parthica Severiana, e all’Associazione Tyrrhenum, ha dato vita nel 2013 ad una vera e propria rievocazione storica in costume lungo la via Sacra, con la riproposizione di alcuni antichi riti che quest’anno si sono svolti in una valletta erbosa (lucus) circondata dagli alberi.

Numerose le associazioni e gli enti coinvolti: in particolare il Parco Regionale dei Castelli Romani, la protezione Civile di Rocca di Papa e il Comando dei Vigili Urbani, che hanno assistito i partecipanti e contribuito al regolare svolgimento della manifestazione.

L’Archeoclub d’Italia ha curato la parte organizzativa, dalla stesura preliminare del programma al contatto con enti e associazioni sino alla messa a disposizione degli ospiti dei bagni chimici e di un bus navetta di collegamento con il parcheggio sottostante.

L’associazione Tyrrhenum, con una suggestiva processione, ha riproposto i sacri riti in onore di Giove Latino e il pasto comunitario.
La Legio Secunda Parthica, che ha scortato il console sino allo spazio sacro, ha realizzato antiche manovre militari e la deposizione delle armi, come voleva l’antica religione latina. Un grazie particolare al Club Alpino Italiano di Castel Gandolfo che ha assistito i partecipanti lungo il percorso di trekking.

Hanno partecipato alla manifestazione le sedi Archeoclub d’Italia Tuscolano e di Roma, la Legambiente Appia Sud “Il Riccio”, l’associazione il Carro dei Comici, ed altre.
La manifestazione il prossimo anno sarà inserita in un evento di maggior respiro, visto il successo avuto dagli eventi legati al Bimillenario Augusteo che si sono svolti ad Ariccia e Nemi in questi mesi e in tutti i centri dei Castelli Romani con convegni, rievocazioni storiche e spettacoli teatrali a tema.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top