Rocca di Papa. Alla scoperta del cosmo all’Osservatorio “Fuligni”. Ultimo appuntamento Venerdì 24 Marzo con gli “astroincontri” dell’Ata

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA DI PAPA (RM) – Come è fatto il nostro Universo? Chi ha inventato le costellazioni e come riconoscerle? Esistono, oltre alla Terra, altri pianeti abitabili? A rispondere a queste e a tante altre domande e a guidare nell’osservazione del cielo saranno gli esperti dell’Associazione Tuscolana di Astronomia Livio Gratton (Ata) in occasione degli Astroincontri all’Osservatorio Franco Fuligni (Rocca di Papa, RM).

L’ultimo appuntamento della stagione invernale con questi eventi divulgativi scientifici, promossi dall’Ata per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia, è Venerdì 24 Marzo alle ore 21:00.

“Scoprire il cielo da dilettanti… i grandi astrofili” ripercorrerà l’avvincente e lunga storia dell’astrofilia, alla scoperta delle personalità che dal lontano passato fino ai nostri giorni si sono dedicate con passione allo studio dell’Universo.

Con l’inizio della bella stagione e delle serate calde e serene della primavera e dell’estate, gli Astroincontri si terranno tutti i venerdì sera a partire dal 7 aprile fino a ottobre inoltrato. Come sempre, ogni evento sarà inaugurato da un’ampia presentazione su un tema di largo interesse divulgativo e scientifico, cui farà seguito l’osservazione diretta del cielo e di tutti i suoi oggetti visibili mediante l’uso del telescopio presente nella cupola dell’Osservatorio e sotto la guida degli esperti operatori dell’Ata.

«Quello degli Astroincontri al Fuligni è un appuntamento che ci vede protagonisti sin da quando l’Osservatorio è nato nel 2000. Siamo convinti che ci sia sempre più spazio per la diffusione di una cultura scientifica ed astronomica di qualità per il pubblico e il nostro sforzo è quello di trasmettere non solo nozioni, ma la passione che ci fa amare il cielo e le sue meraviglie – afferma Rino Cannavale, referente degli eventi divulgativi dell’Ata -.
Dell’Universo si può parlare in tanti modi e noi cerchiamo di declinarne alcuni: con gli Astroincontri denominati Stelle e Scienza presentiamo gli argomenti più di frontiera, invitando ricercatori e studiosi a parlarci di materia oscura, di esopianeti e di tanti altri temi. L’aspetto più osservativo e passionale è demandato agli incontri di Stelle Astrofile dove noi stessi invitiamo il pubblico a conoscere insieme a noi il cielo che ci sovrasta, con le sue costellazioni, i miti, le scoperte, ma anche con gli strumenti che chiunque può utilizzare. Le famiglie che vogliono passare una serata diversa possono partecipare agli incontri Stelle in Famiglia, ideali per i bambini e per i loro genitori».

In calendario, una volta al mese, anche le Night Star Walk: le passeggiate notturne lungo i sentieri dei Pratoni del Vivaro, nel cuore del Parco dei Castelli Romani, per osservare il cielo al riparo da fonti di inquinamento luminoso sempre in compagnia degli esperti astrofili dell’Ata.

L’iniziativa, svolta in collaborazione con il Parco dei Castelli Romani, rientra nell’ambito del progetto Cose Mai Viste – Enjoy Castelli Romani. Durante le passeggiate, nei dintorni dell’Osservatorio, gli operatori dell’Ata illustreranno la geologia, la flora e la fauna locali, e naturalmente il cielo stellato, stimolandone l’osservazione diretta a occhio nudo e all’oculare del telescopio presente nella cupola dell’Osservatorio, tappa conclusiva del percorso.

«Tante attività sono sicuramente un impegno, ma un impegno che non ci spaventa di sicuro e che facciamo più che volentieri, del resto la vocazione divulgativa è quella che da sempre caratterizza la nostra Associazione, come recita il nostro motto: L’universo è una grande passione: scoprila con noi!. L’Osservatorio Franco Fuligni e l’Associazione Tuscolana di Astronomia Livio Gratton vi aspettano quindi per condividere tutti insieme questa grande passione», conclude il Presidente dell’Ata, Luca Orrù.
Per programma dettagliato click qui •>

Sito web: www.ataonweb.it

 

Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton”

Fondata nel 1995, L’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (Ata) è una libera associazione di promozione sociale, sede locale dell’Unione Astrofili Italiani (UAI), attiva nell’area dei Castelli Romani, Roma Sud, impegnata nel campo dell’astrofilia e della diffusione e promozione della cultura scientifica e della ricerca amatoriale. Forte di una passione che affonda le proprie radici da una parte nella bellezza del cielo stellato e nell’incredibile storia della sua “scoperta” grazie alla scienza, patrimonio di tutti, e dall’altra nel legame con un territorio come quello dei Castelli Romani ad alta concentrazione scientifica e tecnologica, l’Associazione è attiva soprattutto in ambito divulgativo e didattico.

L’Ata è impegnata a realizzare la propria missione a partire dalle scuole, con progetti innovativi di supporto all’insegnamento delle scienze attraverso l’astronomia, soprattutto nei contesti meno favorevoli, fino al più grande pubblico, organizzando eventi culturali di grande attualità, coltivando tra i soci la passione di osservare, studiare e capire il cielo e la scienza, ma anche di condividere un’esperienza, stimolando infine il contributo della ricerca amatoriale all’avanzamento delle conoscenze astronomiche.

L’Ata dispone di varie strutture e sedi per le sue attività, prima fra tutte l’Osservatorio Astronomico “F. Fuligni”, ospitato presso il Comune di Rocca di Papa (frazione Vivaro). Per realizzare le sue numerose attività l’Ata si avvale dell’insostituibile entusiasmo degli astrofili, della collaborazione della comunità astronomica professionista, del supporto di enti, aziende e associazioni interessati allo sviluppo della cultura scientifica.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top