• Senza categoria

La Provincia di Latina intitola la rotonda di Borgo Sabotino a Giorgio Almirante. Ira e polemiche

Nola FerramentaNola Ferramenta

Giorgio Almirante 1971

Giorgio Almirante


LATINA
– È polemica a Latina per la decisione della Provincia di intitolare una rotonda allo storico segretario del Movimento Sociale Italiano Giorgio Almirante, morto nel 1988, nel centenario della nascita.

La rotonda “della discordia” si trova all’incrocio principale di Borgo Sabotino, alle porte della città.

Borgo Sabotino. Rotonda Almirante

Borgo Sabotino. Rotonda Almirante

La volontà di intitolare una via ad Almirante a Latina è cosa che va avanti da anni, ma che, per un motivo o per l’altro, non si era mai concretizzata. Infatti, nonostante le proposte e le discussioni approdate negli anni in Consiglio comunale a Latina, guidato da sindaci di destra, l’operazione non era mai riuscita. E non è riuscita nemmeno con una mozione presentata, in tempi recenti, da due consiglieri comunali di centrodestra ma osteggiata animatamente dall’Associazione partigiani (Anpi) e dallo stesso Pd.

Il Presidente facente funzioni della Provincia di Latina, Salvatore De Monaco

Il Presidente facente funzioni della Provincia di Latina, Salvatore De Monaco

Nel silenzio più assoluto (anche se in questi giorni – in occasione del centenario della nascita – qualche indiscrezione era trapelata), a portare a termine l’operazione è stata invece la Provincia, per mano del presidente facente funzioni Salvatore De Monaco con il favore della Giunta provinciale essendo il Consiglio provinciale, decaduto un mese fa.

Si tenga conto che Latina è una città di fondazione realizzata dal fascismo come bandiera del lavoro svolto nella bonifica della pianura pontina ed alla quale venne imposto il nome di “Littoria” ( e qualche proposta è stata fatta anche per tornare al nome di… battesimo); si tenga conto che l’attuale Presidente facente funzioni della Provincia di Latina, Salvatore De Monaco, è stato uomo di Almirante, la sua “guardia del corpo”; si tenga ancora conto che l’attuale Vice Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Francesco Storace, sembrerebbe aver incoraggiato l’intitolazione direttamente allo stesso Governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

Se da un lato il giubilo è, nel migliore dei casi, “malcelato”, sul versante opposto (attraverso twitter e facebook) è tutto un vociare facendo leva soprattutto nell’interpretazione del gesto come una provocazione che travalica la memoria storico-politica per scadere nella semplice e mera invettiva…

Adirati i partigiani, dal momento che per loro Almirante resterà sempre colui che «rivendicò con coerenza l’adesione al regime di Mussolini…»

 

Potrebbero interessarti anche...

Top