Presentato il Master Plan che disegna la Colleferro del futuro secondo l’Amministrazione Sanna [Video]

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (RM) – Nel corso di un’apposita conferenza stampa, alla presenza dell’Assessore al ramo Umberto Zeppa e del Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, l’Amministrazione comunale di Colleferro, ha presentato pubblicamente il “Master Plan” della pianificazione urbanistica.

Le “Linee strategiche per la pianificazione urbanistica” – argomento che è stato punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale dello scorso 14 Novembre [•>] -, dopo essere state approvate con i voti della maggioranza, passano dunque alla «fase successiva», come ha spiegato l’Assessore all’Urbanistica Umberto Zeppa.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

«Si tratta di una novità sotto molti punti di vista – ha affermato l’assessore – ma fuori dalla solennità della seduta del Consiglio Comunale vorrei far riferimento ad un manifesto giallo, apparso in questi giorni sui muri della città, che ha provocato equivoci sulla relativa paternità erroneamente da taluni individuata nella stessa Amministrazione comunale.

Ovviamente abbiamo smentito, anche perché la fase di presentazione alla città ed all’opinione pubblica del “Master Plan” parte da oggi…
Sono previste iniziative di presentazione del piano presso l’Unitre (25/11) e presso la Sala “Ripari” (ex Sala Konver) (9/12 – alla presenza di tecnici della Regione Lazio e dell’Area Metropolitana di Roma Capitale), alle quali faranno seguito altre iniziative di incontro con associazioni del territorio direttamente interessate all’argomento.
La tematica ha un importanza notevolissima perché si occupa del futuro di questa città, e quindi non stiamo parlando solo del “disegno” della nuova Colleferro, ma soprattutto della nostra ambizione di rilanciare in maniera seria e forte un’ipotesi di sviluppo non solo sostenibile dal punto di vista ambientale, ma che sia in grado di rilanciare l’occupazione, entrambi temi forti che riguardano il settore dell’urbanistica.
Se rientriamo dalle drammatiche situazioni ambientali ed interveniamo sul rilancio dell’occupazione, rimettiamo in moto l’economia della città e del territorio.
Vogliamo dire a chiare note che Colleferro aspira a recuperare quella che da sempre è stata la sua vocazione: essere centralità di un territorio molto più vasto».

«Avrei sperato che anche l’opposizione in Consiglio comunale avesse assunto un atteggiamento diverso rispetto a quello che poi ha assunto fino a giungere al manifesto di cui parlavo…
Questo documento non è il “piano regolatore” di Colleferro.
Sono le linee strategiche per costruire il piano regolatore.
Sono le linee entro le quali vogliamo ricondurre le riflessioni, le valutazioni ed eventualmente le proposte – che ci aspettiamo vengano avanzate – entro cui andremo a valutare le compatibilità con queste linee strategiche.
È una linea guida. È un documento programmatico e si va ad aggiungere a quella che è la programmazione dell’Amministrazione comunale recepita nel Documento Unico di Programmazione (Dup) di cui ogni Comune deve dotarsi ogni tre anni.
Di qui la necessità di accompagnare al Dup questo documento che presentiamo oggi, che è molto più dettagliato e che rappresenta in maniera più chiara e puntuale quelle che sono le nostre idee della città di Colleferro del futuro».

L’assessore ha chiarito anche che: «Abbiamo scelto di redigere un Master Plan che sia strumento per il confronto tra l’Amministrazione ed i cittadini che valutano e, a seconda dei casi, condividono, oppure integrano, oppure propongono modifiche.
È con questo strumento che si verifica la reale capacità che hanno un’Amministrazione Comunale ed i privati di mettere insieme una concertazione per giungere ad una condivisione di quella che dovrà poi essere l’idea di città».

Successivamente a queste affermazioni introduttive, l’assessore è entrato nel merito del “Master Plan”, passaggio per il quale vi lasciamo ai video più in basso.
Sono stati divisi nei tre argomenti filo conduttore della presentazione dell’assessore.

1 – Le premesse e le attività pregresse

 

2 – Posizione della città rispetto alle grandi infrastrutture
Lo stretto allineamento con la programmazione sovraordinata
(Piano territoriale Provinciale Generale – Piano Territoriale Paesistico Regionale)

 

3 – Gli obiettivi strategici

 

L’intervento conclusivo del Sindaco

 

A proposito dei tempi di attuazione…

 

Potrebbero interessarti anche...

Top