Presentato a Carpineto Romano il libro “Viaggi nell’Agro Pontino. Vita, vitis, vinum” di Mauro D’Arcangeli e Antonio Scarsella [Foto]

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

CARPINETO ROMANO (RM) – Nella splendida cornice della Sala del Caravaggio del Museo La Reggia dei Volsci a Carpineto Romano è stato presentato, Sabato 29 Ottobre, il romanzo “Viaggi nell’Agro Pontino. Vita, vitis, vinum” di Mauro D’Arcangeli e Antonio Scarsella, Atlantide Editore.

Presenti gli autori, il Sindaco di Carpineto, il Presidente della Compagnia dei Lepini, il Direttore del Museo Italo Campagna ed un pubblico attento e partecipe. Ha introdotto e moderato il giornalista Lidano Grassucci – Direttore di Latina Quotidiano

Le vicende narrate nel romanzo, tra fantasia e realtà, hanno inizio nel sito archeologico di Satricum, collocato nel territorio nord-ovest della città di Latina, nella zona di Le Ferriere, dove i due protagonisti del romanzo Peter Van Goethe , immaginario discendente del grande scrittore tedesco Johann Wolfgang von Goethe, autore del “Viaggio in Italia”, e la collega Clem, entrambi docenti di storia antica, intraprendono un viaggio alla scoperta dell’Agro pontino seguendo “illustri ed antiche orme, dove il filo conduttore è il vino, secolare eccellenza, linfa vitale di queste terre prodotto già duemila anni fa”.

Settimana Lenovo Marmorato Expert Colleferro

Possiamo affermare che il vino è in questo romanzo, protagonista determinante, capace di unire luoghi e territori in uno spazio senza tempo, dove le storie del passato si intrecciano al presente in una lettura che sorprenderà il lettore, attraverso una narrazione dotta che lo porterà alla scoperta di storie di un territorio che, anche prima della bonifica avvenuta negli anni trenta, era stato sempre abitato da realtà estremamente attive.
Si riscoprirà una comunità che si ritrova nei sentimenti e nelle suggestioni di chi questi luoghi li ha vissuti e tramandati nel corso dei secoli e tutto questo rappresenta un’identità collettiva da non dimenticare, ma valorizzare attraverso la conoscenza, grazie anche ad opere che parlano del nostro territorio, che troppo spesso non conosciamo.
Proprio partendo dalla letteratura si può sviluppare un progetto di rilancio, consci dell’ingente patrimonio archeologico ed artistico e naturalistico di cui siamo tutori.

L’ultima parte del romanzo è dedicato agli itinerari dei viaggi realizzati alla fine del 1700, riproponendoci brani significativi ed emozionanti di illustri viaggiatori tra i quali non potevano mancare Goethe e Ferdinand Gregorovius.

Il vino dunque, vincolo indissolubile tra uomo e natura, diviene il tramite per l’evoluzione di un territorio attraverso la sua antica vocazione e tradizione vitivinicola ieri come oggi e a rendere ancora più completa ed esaustiva l’opera viene offerta al lettore una panoramica dei vitigni e dei vini antichi e quelli che si producono oggi con successo nelle Cantine della Provincia pontina.

Gli autori

Antonio Scarsella: Nato a Sermoneta nel 1956. Laureato in Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma, ha ricoperto la carica di Presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma-Latina dal 1999 al 2005 ed è stato Sindaco di Sermoneta per più di dieci anni. Nel 2016 ha pubblicato, sempre per Atlantide Editore, il libro “Giallo nella Palude Redenta”.

Mauro D’Arcangeli: Nato a Colleferro nel 1968, vive a Carpineto Romano. Laureato in Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma, ricopre l’incarico di Direttore di Confagricoltura Latina e Presidente del Fislas Ente bilaterale per l’Agricoltura Pontina.

Eledina Lorenzon

Potrebbero interessarti anche...

Top