Prenestino. Non si ferma all’alt e sperona due volanti, 27enne albanese inseguito ed arrestato

Nola FerramentaNola Ferramenta

Polizia inseguimento notturnoROMA – E’ stato necessario l’intervento di tre volanti per bloccare un cittadino albanese 27enne che a bordo di un’auto rubata si è lanciato a folle velocità sulla via Prenestina per sfuggire ad un controllo. 
Il fatto è accaduto la scorsa notte poco prima delle 2, quando un equipaggio del Reparto Volanti ha intercettato un’autovettura sospetta.
Quando i poliziotti hanno attivato i dispositivi luminosi ed acustici per procedere al controllo del mezzo, il conducente ha improvvisamente aumentato la velocità e si è dato alla fuga. 

E’ cominciato quindi un rocambolesco inseguimento sulla via Prenestina protrattosi per diversi chilometri. Guida contromano, passaggio con il semaforo rosso ed eccesso di velocità sono soltanto alcune delle violazioni al codice della strada del quale si è reso responsabile il conducente per assicurarsi la fuga. I poliziotti lo hanno inseguito per alcuni chilometri ed hanno richiesto l’intervento di altri equipaggi per riuscire a bloccarlo. 
Il giovane nel corso dell’inseguimento ha speronato due volanti nel tentativo di mandarle fuori strada, ma ad un certo punto ha perso il controllo del veicolo ed è finito in una cunetta stradale. 

Il conducente dell’auto e gli altri due occupanti del mezzo hanno quindi iniziato la fuga a piedi, ma mentre lui poco dopo è stato bloccato, i suoi due complici sono riusciti ad allontanarsi e sono ora ricercati. Nell’autovettura, risultata rubata, i poliziotti hanno sequestrato anche numerosi arnesi atti allo scasso.
Accompagnato negli Uffici di Polizia, D.E. è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato. Nei suoi confronti è scattata anche una denuncia per ricettazione, possesso di arnesi atti allo scasso e guida senza patente.
 

Altri due fratelli albanesi smontavano le ruote in via di Grotta Perfetta

Sono stati invece sorpresi a smontare le ruote da un’auto in parcheggiata in via di Grotta Perfetta i due fratelli bloccati intorno alle 2.00 precedenti.
Nella circostanza ad intervenire sono state altre due pattuglie del Reparto Volanti che hanno notato un’autovettura “rialzata” su alcuni blocchetti di cemento, sulla quale due persone stavano continuando a “lavorare”.
Alla vista della Polizia i due hanno frettolosamente recuperato gli arnesi tentando di fuggire a bordo della loro auto, e sono stati prontamente fermati.
All’interno della macchina i poliziotti hanno trovato le 3 ruote mancanti all’autovettura in sosta; ancora con le mani sporche i due sono stati accompagnati negli uffici di Polizia.
Identificati per T.L e T.M. – fratelli albanesi rispettivamente di 31 e 27 anni – sono stati arrestati per il reato di furto aggravato in concorso.