Ospedale di Colleferro. In tarda serata smobilitato il presidio, ma “#lospedalenonsitocca” non si scioglie, anzi… [Foto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

Colleferro-Chiusura-Presidio-00COLLEFERRO (RM) – Nella tarda serata di ieri il presidio di protesta contro la chiusura dei reparti di Ostetricia/Ginecologia e Neonatologia/Pediatria dell’Ospedale “L. P. Delfino” di Colleferro, è stato smobilitato.

Com’è noto, a seguito della sottoscrizione da parte di 12 Sindaci del territorio (Colleferro, Gavignano, Segni, Montelanico, Piglio, Paliano, Gorga, Valmontone, Carpineto Romano, Serrone, Anagni, Artena), di un ricorso al Capo dello Stato (•>) nel quale s’impugna l’Atto aziendale dell’Asl RmG che ha disposto quell’infelice provvedimento, l’Associazione in difesa dell’ospedale “#lospedalenonsitocca” aveva comunicato la sospensione del presidio (•>).

Nella tarda serata di ieri dunque – dopo 17 giorni – la smobilitazione. Sono stati tolti la tenda ed il banchetto per le firme (oltre 23mila quelle raccolte), ma i membri dell’associazione continuano a restare in “stand-by”, in attesa degli sviluppi e degli effetti del ricorso al Presidente della Repubblica, non escludendo affatto di riprendere la protesta anche con manifestazioni ancora più eclatanti…

Pubblicità su Cronachecittadine.itPubblicità su Cronachecittadine.it

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top