Olevano Romano. Il Consiglio approva l’assestamento di bilancio definitivo

Nola FerramentaNola Ferramenta
57-sindacoufficio
Il Sindaco di Olevano Romano Marco Mampieri

OLEVANO ROMANO (RM) – Nella seduta di consiglio comunale del 28.11.2013 è stato approvato l’assestamento definitivo di bilancio per l’esercizio finanziario corrente.
Nella relazione dell’Assessore al Bilancio Simeone Mastropietro sono state indicate le variazioni apportate rispetto al bilancio previsionale approvato lo scorso 16 settembre. Una significativa variazione riguarda il fondo di solidarietà comunale che ha visto un incremento di € 121.000 rispetto alla previsione iniziale che ha consentito l’istituzione di un fondo di solidarietà sui tributi comunali di € 50.000. Il maggior gettito è stato conseguito dopo che con senso di responsabilità, secondo i principi di cautela, erano state riviste al ribasso le spettanze del fondo di solidarietà, introdotto per la prima volta nell’anno corrente. Sul fronte Imu, la coerenza dell’Amministrazione di mantenere invariate le aliquote rispetto al 2012 consentirà di ottenere l’esenzione totale per i proprietari di prima casa rispetto, invece, a quei comuni che diversamente hanno ritenuto di aumentare le aliquote confidando nel rimborso integrale da parte dello Stato. Allo stesso tempo, coerentemente con le linee programmatiche di mandato, sono stati previsti interventi di tipo sociale con l’istituzione di un fondo sul micro-credito sociale denominato “Progetto Insieme” e l’apposizione in bilancio di ulteriori fondi per l’acquisto di voucher lavoro destinati a persone in temporanea a difficoltà economica.
“Con questi interventi – dichiara il Sindaco Marco Mampieri – è stata data importanza alla dignità della persona” e come ribadito dal Capogruppo Petrucca “Questa Amministrazione si caratterizza per non lasciare indietro nessuno, soprattutto in un momento di difficoltà economica come quello che stiamo vivendo”.
Di rilievo, inoltre, l’intervento sul capitolo di manutenzione di viabilità rurale, istituito per la prima volta quest’anno e aumentato fino ad € 45.000, volto alla prevenzione del dissesto idrogeologico ed alla tutela del territorio.
Nell’ambito della stessa seduta è stato discusso il riconoscimento di debiti fuori bilancio. Come già avvenuto nel 2012, per far fronte alle pendenze ereditate, piuttosto che utilizzarlo per altri scopi, l’Amministrazione ha destinato l’avanzo di esercizio per coprire i debiti contratti dal 2006 ed anni seguenti.
In particolare i debiti riconosciuti ammontano ad € 236.861,33 su un avanzo di amministrazione di € 250.000. In questo contesto l’opposizione Pd, cui spiccava l’ex Vicesindaco Riccardi Giulio, che era esponente di rilievo della Giunta sotto la quale si sono generati i debiti, si è guardato bene dal votarli, esprimendo voto contrario. Secondo il Capogruppo della lista Cittadini Per il Cambiamento Petrucca “Si è seguita l’antica regola che i debiti c’è chi li fa e chi li paga».

E’ significativo peraltro come la stessa opposizione abbia assunto un atteggiamento ben diverso da quello avuto lo scorso anno in occasione del riconoscimento di altri debiti fuori bilancio generati anch’essi dalla precedente Amministrazione.
«L’attuale maggioranza – dichiara il Sindaco – con senso di responsabilità, onde evitare che il mancato riconoscimento potesse generare ulteriore danno erariale, si è fatta carico di procedere al riconoscimento togliendo dalla testa dei cittadini un altro macigno. Il buon lavoro fatto quest’anno, continua il Sindaco, ci ha consentito, oltre che di dare copertura ai debiti fuori bilancio, di saldare le imprese che vantavano crediti pregressi secondo il D.L. 35/2013 senza contrarre mutui, completare opere come la scuola e realizzarne di nuove come l’asilo nido, mantenendo saldi gli equilibri di bilancio, rispettando il patto di stabilità e senza ricorrere ad onerose anticipazioni di cassa».