Montelanico. Maltrattava la moglie da anni, congolese arrestato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

Carabinieri arrestoMONTELANICO (RM) – Violenze quotidiane e minacce per futili motivi: questa la triste realtà che da anni era costretta a sopportare una 43enne congolese, rinchiusa tra le mura domestiche ed uscita allo scoperto solo quando il marito, suo connazionale, l’ha aggredita per l’ennesima volta, ma con una violenza più sconvolgente. A seguito delle gravi lesioni riportate, la donna ha deciso di denunciare, ai Carabinieri della Stazione di Montelanico, anni di angherie. Gli uomini dell’Arma, dopo averla accompagnata all’ospedale, hanno ricostruito la storia della vittima, fatta, negli ultimi due anni, di una escalation di violenze e minacce senza tregua. I militari della Stazione di Montelanico sono così riusciti a dimostrare la pericolosità di quel marito, difatti Il Tribunale di Velletri ha convalidato l’arresto ed emesso la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, concordando pienamente le risultanze investigative evidenziate dai militari.
Il cittadino congolese di 45 anni, dovrà rispondere del grave reato di maltrattamenti in famiglia.

 

Giulio Iannone

Cognome: IANNONE. Nome: GIULIO. Nato a: COLLEFERRO (Roma). Il: 12 giugno 1963. Stato Civile: Coniugato, tre figli. Hobbies: Webmaster, Informatica, Rotary Club, Lettura, Vela, Sub, Tv Sat. Giornalista iscritto all'Albo dal: 1991. Altri incarichi: VicePresidente Nazionale dell'A.C.A.S.