Lavinio. Arrestata una cittadina bosniaca ricercata per rapina e con diversi precedenti

Nola FerramentaNola Ferramenta

arresto-donna-carabinieriANZIO/LAVINIO (RM) – I Carabinieri della Stazione di Lavinio nel pomeriggio di ieri hanno arrestato la 32enne H.V., di origine bosniaca e con diversi precedenti penali, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari.

La donna, in Italia senza fissa dimora e con degli appoggi saltuari presso vari campi nomadi, era ricercata da alcuni settimane poiché ritenuta responsabile di una rapina impropria commessa nel 2012 in provincia di Sassari, reato per il quale deve scontare la pena residua di 1 anno e 7 mesi di reclusione. I Carabinieri di Lavinio, impegnati in uno dei servizi antirapina, incrementati in questo periodo dell’anno in cui è più frequente la commissione dei reati predatori, l’hanno bloccata nel pomeriggio di ieri mentre la stessa girovagava con fare sospetto nei pressi proprio di un supermercato.

Nel corso degli accertamenti effettuati in banca dati e riscontrati con le operazioni di fotosegnalamento, in considerazione anche del fatto che la nomade era priva di documenti, è emerso che la donna era gravata da un provvedimento cautelare, motivo per il quale è stata arrestata ed associata in serata al carcere di Roma-Rebibbia.