Latina. Nuove norme nel settore della produzione dell’olio, importante incontro ai vertici della Coldiretti

Nola FerramentaNola Ferramenta

Latina. Nuove norme nel settore della produzione dell’olio, importante incontro ai vertici della Coldiretti

LATINA – Obbligo di tenere un registro on-line per chi produce più di 200 chili d’olio.

È la nuova norma in vigore da quest’anno. Per rispondere alle necessità dei produttori Coldiretti Latina si è adoperata per organizzare un servizio adeguato alle attese. A tal proposito si è tenuta una riunione operativa, importante e strategica per approfondire al punto di vista tecnico il tutto, alla presenza oltre di Saverio Viola che ha aperto i lavori, e fatto gli onori di casa, anche di Nicola Di Noia, della sede nazionale della Coldiretti .

«Le nuove norme – spiega Saverio Viola, direttore della Coldiretti pontina – includono l’obbligo di tenere registri telematici di entrata e di uscita per ogni categoria di olio. La disposizione si rivolge non solo ai frantoiani (che, in realtà, erano già sottoposti a questo tipo di obbligo), ma anche a tutte le altre persone fisiche e giuridiche che producono olio a fini commerciali. Anche il contadino titolare di una piccola azienda agricola, dunque, dovrà registrarsi ed inserire i dati relativi all’olio commercializzato. È il Ministero delle politiche agricole e forestali, infatti, a specificare che «l’obbligo della tenuta del registro di carico e scarico riguarderà anche gli olivicoltori che detengono olio sfuso a fini commerciali, anche se proveniente dalle proprie olive».

E la norma vale anche per gli imbottigliatori. Sono esclusi dall’obbligo, invece, i detentori di oli non destinati all’alimentazione, di quelli destinati all’autoconsumo e di quelli preconfezionati ed etichettati. Le registrazioni dovranno essere inserite mensilmente entro il 10 del mese successivo a quello di produzione dell’olio.

«Comunque – spiega ancora Viola – nei prossimi giorni, organizzeremo incontri e riunioni in tutte le zone della provincia dove ovviamente insiste la produzione che resta tra le più importanti dell’economia agricola. E’ importante garantire informazioni certe e consulenze specifiche con le quali non far trovare in difficoltà i nostri soci e più in generale gli imprenditori del settore. Nella riunione si è potuto anche approfondire le novità più importanti della nuova Pac e anche per questo l’ufficio provinciale di Coldiretti e tutte le sedi dell’organizzazione che operano in provincia di Latina già sono disponibili per poter inoltrare le nuove domande di richiesta di contributo».